Sport

Abdullah Hajajei, giavellottista paralimpico muore in incidente mentre si allena

Abdullah Hajajei, giavellottista paralimpico muore in incidente mentre si allena

Abdullah Hajajei, giavellottista paralimpico muore in incidente mentre si allena

LONDRA – Abdullah Hayayei, 36 anni, lanciatore e giavellottista paralimpico degli Emirati Arabi, è morto in un incidente mentre si allenava al Newham Leisure Centre, nella zona est di Londra, per partecipare ai Campionati mondiali di atletica che si apriranno domani.

L’atleta è rimasto ferito mortalmente forse colpito da un palo metallico che fa parte dell’infrastruttura. Hanno tentato di rianimarlo sul posto ma per il giovane Hayayei, che ai mondiali doveva competere nel lancio del peso, del disco e del giavellotto, non c’è stato nulla da fare: 20 minuti dopo l’incidente è stato dichiarato morto.

Majid Al Usaimi, vice presidente della Federazione sportiva disabili degli Emirati Arabi Uniti, a Dubai Sports TV ha espresso il suo cordoglio:”Siamo tutti sconvolti dal dolore, anche la delegazione presente a Londra, ma è la volontà di Dio”.

Lo scorso settembre, Hayayei aveva fatto il suo esordio nei Giochi Paralimpici di Rio 2016, guadagnando il 6° posto al giavellotto e il settimo nel disco, nella F34, una categoria per atleti affetti da paralisi cerebrale o lesioni cerebrali traumatiche.

Londra 2017 doveva essere il suo secondo Campionato del Mondo. Durante la cerimonia di apertura, domani, sarà osservato un minuto di silenzio in onore di Hayayei. Philiph Craven, presidente del Comitato Internazionale dei Giochi Paralimpici, ha offerto il supporto alla famiglia dell’atleta e affermato: “Siamo tutti devastati dalla tragica notizia”.

To Top