Blitz quotidiano
powered by aruba

Alessandria-Milan, semifinale storica e derby per Rivera

Il destino ha voluto che ad incrociare la favola dell'Alessandria fosse proprio il Milan: in palio, questa sera, c'è la finale di Coppa Italia, una sfida che per il Golden Boy sa di derby.

ROMA – Durante Alessandria-Internazionale, 2 giugno 1959, esordisce in Serie A, Gianni Rivera, promessa dei grigi, nativo proprio di Alessandria. Inizia qui l’epopea del fuoriclasse italiano, continuata poi nel Milan dove ha collezionato 501 presenze in Italia, diventandone capitano e stella, vincendo tutto in Italia e nel mondo.

Il destino ha voluto che ad incrociare la favola dell’Alessandria fosse proprio il Milan: in palio, questa sera, c’è la finale di Coppa Italia, una sfida che per il Golden Boy sa di derby.

Rivera, sentito dai microfoni della Rai, non ha nascosto la propria emozione: “Ho partecipato quasi direttamente alla partita, e ho provato gioia vedendo l’Alessandria tornare ai livelli di qualche anno fa. E’ una grande notizia per tutti, per i giocatori e l’ambiente. Per me è un orgoglio aver indossato entrambe queste maglie”.

Sul pronostico: “Io dovrei essere neutrale però un po’ di attenzione per l’Alessandria ce l’avrò, anche perché è una squadra ancora lontana dalla Serie A e se dovesse fare un balzo sarebbe un fatto eccezionale. Superasse anche questo ostacolo, si potrebbe tranquillamente parlare di miracolo”.