Alessandria

Alessandria in Serie B dopo 42 anni? Gianni Rivera tifoso d’eccezione

Alessandria in Serie B dopo 42 anni? Gianni Rivera tifoso d'eccezione
Alessandria in Serie B dopo 42 anni? Gianni Rivera tifoso d'eccezione

Alessandria in Serie B dopo 42 anni? Gianni Rivera tifoso d’eccezione.
ANSA/ALESSANDRO BIANCHI

ALESSANDRIA – “Ci siamo andati vicini per due anni, spero che questa sia finalmente la volta buona”. Anche Gianni Rivera, il Golden Boy del calcio italiano, tifa per l’Alessandria, che domani sera contro il Parma si gioca una storica promozione in serie B 42 anni dopo l’ultima comparsa nella serie cadetta.

“Quella maglia – ricorda Rivera – è stata la prima che ho indossato dopo l’oratorio. E certe sensazioni non passano mai. Certe storie non finiscono mai”. Rivera non sarà al Franchi di Firenze per la finale play-off di Lega Pro, dove a tifare per i grigi arriveranno almeno 2 mila piemontesi. Ben quindici i pullman organizzati dai tifosi, in partenza domani mattina per la Toscana, che può regalare alla loro squadra del cuore un sogno atteso ormai dal lontano 1975. I favori della vigilia sono tutti per il Parma, favorito per il 40% degli scommettitori.

“Il Parma è una squadra sorniona, pericolosa, con giocatori esperti”, ha detto Bepi Pillon, il tecnico che ha saputo risollevare le sorti dell’Alessandria, che stava rischiando di buttare alle ortiche una stagione iniziata alla grande.

Merito anche dell’argentino Pablo Andres Gonzalez, che dopo un girone di ritorno sottotono è tornato al top in tempo per i playoff. L’attaccante, una doppietta alla Reggiana in semifinale, si candidata per un gol che può valere la storia.

To Top