Blitz quotidiano
powered by aruba

Alessia Ameri, la prima pallavolista transgender in Serie A

PESARO – Domenica 6 marzo, alle 18, debutterà al PalaCampanara di Pesaro in squadra con Olbia contro MyCicero. Alessia Ameri, 30 anni, è la prima pallavolista transgender a giocare nella serie A femminile in Italia. Fino a 2 anni fa si chiamava Alessio e giocava a Potenza in B1 maschile.

Alessia prenderà il posto dell’infortunata Simona Degortes. Nel comunicato diffuso dall’Olbia si legge che è “ferma da qualche anno ma con un’ottima esperienza negli Stati Uniti a livello di College e con un trascorso nel beach volley”. Sul suo profilo Facebook non c’è traccia della pallavolo, ma una sfilza di foto da modella.

Il fatto che la bella Alessia debutti proprio domenica come giocatrice femminile ha destato però qualche scompiglio nel mondo della pallavolo. Domenica il Volley Pesaro offrirà l’ingresso gratis per festeggiare la festa delle donne.

Alcuni club non hanno esitato a manifestare perplessità. Ma Alessia ha tutte le carte in regola: ha seguito l’iter sia fisico che psicologico e infine burocratico per cambiare . Ora è donna a tutti gli effetti.

Classe 1985, laurea in Economia e fotomodella richiestissima da fotografi e ammiratori, potrà finalmente coronare il suo sogno: “Non vedo la pallavolo come una professione – ha detto – la pratico perché la adoro e il fatto di poter guadagnare qualcosa giocando è un privilegio assoluto”.

Immagine 1 di 13
  • Alessia Ameri, la prima pallavolista transgender in Serie A01
Immagine 1 di 13