Blitz quotidiano
powered by aruba

Allegri a cena con Claudia: ritorno di fiamma per l’ex

TORINO – Massimiliano Allegri “sciupafemmine”, dopo aver concluso la relazione con la playmate Gloria Patrizi, eccolo  a cena con l’ex, Claudia.

L’allenatore della Juventus, 47 anni, è stato paparazzato da Chi, come si può vedere dalla foto,  mentre era a cena con l’ex compagna, madre del suo secondogenito Giorgio, 3 anni.

I due si erano lasciati nel 2011, quando lei era ancora incinta. Qualche mese dopo lui era già apparso al fianco di un’altra donna: Gloria Patrizi, 28 anni, ex playmate di Playboy Italia.

Gloria si chiama anche l’ex moglie di Max, dalla quale ha avuto la prima figlia, Valentina, oggi 19enne. Nelle foto pubblicate dal settimanale di gossip, i tre escono da un ristorante torinese e si dirigono verso casa del mister. Si tratta di un ritorno di fiamma o di un gesto compiuto per amore del piccolo?.

A giudicare dagli scatti i due sembrano abbastanza sereni. Solo il tempo sarà in grado di svelarci la vera natura del loro rapporto.

Stasera la semifinale di Coppa Italia tra la Juventus e l’Inter.
La serie d’oro della Juventus – 11 vittorie consecutive che diventano 13 mettendoci anche le due di Coppa Italia – paradossalmente potrebbe mettere troppa pressione sui bianconeri. E’ un rischio che Allegri ha calcolato e che vuole scacciare subito: “Non dobbiamo pensare ai successi ottenuti o alle 17 partite che ci restano o alla data del 15 maggio. Dobbiamo essere un po’ incoscienti, spensierati. Sempre con equilibrio”.

Con questo stato d’animo, i bianconeri vanno alla caccia dell’ennesima vittoria nella semifinale d’andata di Coppa Italia, contro l’Inter, con un turnover d’obbligo.

“Nei quarti di finale, contro la Lazio, ho cambiato cinque giocatori ma la prestazione è stata comunque di alto livello. Non per forza devono giocare sempre gli stessi solo perché si vince”.

Tra squalifiche, diffide e recuperi fisici, la Juventus in campo nel derby d’Italia sarà molto diversa di quella che ha superato la Roma nel posticipo di domenica: “Valuterò la posizione di Marchisio, diffidato e quindi a rischio squalifica – esordisce il tecnico – Hernanes è pronto, in buona condizione. Ci saranno dei cambi, Zaza non sarà della partita a causa della squalifica, Khedira non giocherà. Per lui non si tratta né di infortunio né di scelta tecnica: preferisco fargli fare una settimana di lavoro in più. Abbiamo le alternative: Sturaro e Asamoah stanno bene”.

Immagine 1 di 4
  • Massimiliano Allegri (foto Ansa) Allegri (foto Ansa)
  • Allegri nella foto LaPresse
  • (foto Ansa)
  • Serie A, Allegri nella foto LaPresse
Immagine 1 di 4