Sport

Andrea Abodi: “Candidarmi a presidente della Figc? Non lo escludo”

Andrea Abodi: "Candidarmi a presidente della Figc? Non lo escludo" (foto Ansa)

Andrea Abodi: “Candidarmi a presidente della Figc? Non lo escludo” (foto Ansa)

ROMA – “L’ipotesi di candidarmi a presidente della Figc “non è da escludere. E’ evidente che è un pensiero lo sto facendo perché qualcosa è uscito e sarebbe ipocrita nasconderlo”. Lo dice il numero uno della Lega di B, Andrea Abodi, uscendo dal consiglio federale della Figc che oggi, venerdì 27 gennaio, ha ufficializzato la data del 6 marzo per l’assemblea elettiva. Assemblea alla quale lo stesso Abodi non esclude di proporsi come alternativa al presidente uscente Carlo Tavecchio.

“A parte che non ci si candida da soli – precisa Abodi -, mercoledì ho l’assemblea di Lega B (dove si ripresenterà per un altro mandato alla presidenza, ndr) e per rispetto alle 22 società è giusto procedere per gradi. Mi auguro di avere il consenso lì, poi si ragiona considerando che la candidatura (alla Figc, ndr) parte dalle componenti e non dalle persone”. “Se mi piacerebbe? Sarebbe presuntuoso dire di sì o di no. Penso che la classe dirigente debba avere l’ambizione comunque e dovunque sia di fare bene, di fare il proprio dovere e lavorare in squadra. Poi qualunque sia il ruolo diventa marginale. Costruiamo la squadra intanto”. Sulla possibilità che ci possa essere un rivale a Tavecchio, Abodi conclude: “L’auspicio è che ci sia sempre convergenza. Da una elezione con candidature contrapposte si esce sempre con delle spaccature che non consentono di fare velocemente le riforme. L’auspicio è che ci sia una candidatura unica, poi quella che sarà sarà”.

To Top