Atalanta

Calciomercato Atalanta: Maxi Moralez va via al Leon

Calciomercato Atalanta: Maxi Moralez va via al Leon

Calciomercato Atalanta: Maxi Moralez va via al Leon (foto Twitter)

BERGAMO – Clamoroso addio a Bergamo: fine anno, fine contratto per il fantasista dell’Atalanta Maxi Moralez, che lascia il club orobico e si trasferisce in Messico, al Leon. L’annuncio è stato dato via twitter dal club latinoamericano, che celebra l’arrivo del nuovo giocatore con un “benvenuto ‘Frasquito‘.

Moralez è stato all’Atalanta per cinque stagioni, e fin dal suo arrivo ha legato moltissimo con l’ambiente bergamasco e la tifoseria di cui è diventato uno dei beniamini. In estate il giocatore argentino ha rifiutato le pressanti offerte dell’Al Ittihad per andare a giocare in Arabia, rinunciando anche a un ricco ingaggio. Quest’anno ha segnato tre gol, fra cui quello dell’inatteso 2-0 che ha dato la vittoria all’Atalanta in casa della Roma.

La sua carriera all’Atalanta raccontata da Wikipedia:

Giunto in Italia, per la sua prima stagione in nerazzurro indossa la maglia numero 11. Il giocatore è stato acquistato dal club argentino per poco meno di 7 milioni di dollari (meno di 5 milioni di euro), stipulando un contratto quinquiennale Nella stagione 2011-2012 risulta essere il calciatore più basso della serie A italiana con 159 cm.

Esordisce con la nuova maglia il 21 agosto 2011 nell’incontro valido per il terzo turno di Coppa Italia in cui la squadra bergamasca ha affrontato il Gubbio. In questa partita segna il gol del momentaneo pareggio (la partita finirà 4-3 per gli umbri).

L’11 settembre 2011 esordisce in Serie A nell’incontro che ha visto affrontare all’Atalanta il Genoa a Marassi. Nella stessa partita, che finirà 2-2, realizza una doppietta. Poche giornate dopo, nella partita esterna vinta 1-2 con il Parma, mette a segno un’altra doppietta con cui sale a quota 4 reti. Segna altri due gol contro Palermo e Chievo Verona, conconludendo la stagione con 7 reti in 35 gare totali.

Nella stagione 2012-2013 non riesce a riconfermarsi, andando in rete una sola volta, il 26 settembre 2012 nella gara persa per 2-1 con ilCatania, in 31 partite.

Nella stagione 2013-2014 torna invece ai livelli della sua prima stagione in Italia, segnando il suo primo gol in campionato ancora contro il Chievo nella vittoria esterna del 5 ottobre 2013, consegnando la vittoria ai suoi (1-0). Il 22 dicembre realizza il gol che conclude l’imbattibilità di Gianluigi Buffon, portiere della Juventus, che durava da 745 minuti; la Juventus, però, vincerà per 4-1. Chiude la stagione con un bottino di 5 reti in 32 presenze in campionato, venendo riconfermato in squadra anche per la stagione 2014-2015, nel corso della quale segna 4 reti nel girone d’andata. Segna poi un’ulteriore rete nel girone di ritorno, chiudendo la stagione come terzo miglior marcatore dei bergamaschi con 5 reti (dietro a Pinilla con 6 e a Denis con 8 reti), risultando decisivo per la salvezza della sua squadra.

Inizia la stagione 2015-2016 segnando una rete nel terzo turno di Coppa Italia contro il Cittadella; segna il suo primo gol stagionale in campionato il 20 settembre 2015 nella partita casalinga pareggiata 1-1 contro l’Hellas Verona. Quel gol corrisponde anche all’ultimo siglato in maglia neroazzurra.

To Top