Blitz quotidiano
powered by aruba

Coppa Italia, tris della baby Atalanta al Pescara

BERGAMO – Con un secco 3-0 l’Atalanta delle seconde linee regola nel quarto turno eliminatorio un Pescara rimaneggiato raggiungendo nell’ottavo di finale la Juventus, prossima avversaria nell’anticipo di campionato di sabato sera.

Il veterano Raimondi apre le danze ribadendo in rete di sinistro (7′) una conclusione di Grassi respinta da Fiorillo sugli sviluppi del corner di Freuler. Al 13′ Christian Capone, all’esordio da professionista insieme all’altro ’99 Alessandro Bastoni (prima convocazione per Filippo Melegoni; di là come riserve altri Primavera come Mele, Maloku, Delli Carri, Battista e Forte), difetta di potenza nella deviazione favorita dall’allungo di Freuler.

Quattro minuti e Pesic smarca di tacco lo svizzero, che però ciabatta. Al 29′ il serbo, dall’out sinistro, suggerisce per il raddoppio mancino di Grassi. I biancazzurri al 24′ devono inserire Manaj per l’infortunato Mitrita: l’albanese, lanciato da Verre allo scadere, viene anticipato da Sportiello. Nella ripresa, al 17′ Pesic riceve da Gagliardini e alza troppo il tiro a giro dal limite.

Al 25′ la traversa dice di no a Latte, servito dalla destra da Raimondi, mentre Pettinari ci riprova al 32′: Sportiello respinge di piede. al 42′ Cristante ruba palla a Bastoni ma scarica sull’esterno della rete; un giro di lancetta e l’apripista della serata, sull’apertura del giovanissimo ivoriano, coglie il secondo montante dei suoi. Non sbaglia invece Pesic, che cala il tris in contropiede al terzo minuto di recupero.