Atalanta

Lione-Atalanta streaming – diretta tv, dove vederla (Europa League)

Lione-Atalanta streaming - diretta tv, dove vederla (Europa League)

Lione-Atalanta streaming – diretta tv, dove vederla (Europa League)

LIONE-ATALANTA IN DIRETTA TV, ORARIO, DOVE VEDERLA IN STREAMING, DOVE VEDERLA SU PC (CLICCARE QUI PER LA DIRETTA LIVE DELLA PARTITA DI EUROPA LEAGUE) – Lione-Atalanta (orario 21.05), partita valida per la seconda giornata della fase a gironi di Europa League verrà trasmessa in diretta tv su Tv8 in chiaro e su Sky Sport e in diretta streaming su SkyGo.

Lione-Atalanta, formazioni ufficiali.
LIONE 4-2-3-1: Lopes; Mendy, Morel, Marcelo, Tete; Ndombele, Tousart; Aouar, Fekir, Traoré; Mariano.

ATALANTA 3-5-2: Berisha; Masiello, Caldara, Palomino; Hateboer, Cristante, Freuler, De Roon, Spinazzola; Gomez, Petagna.

“Che il Lione non ci conosca ci sta, non giochiamo in Europa da 26 anni mentre loro ci sono sempre. Non siamo risentiti, speriamo di farci conoscere in campo nel modo migliore”.

La risposta di Gian Piero Gasperini all’idolo locale Fekir, che aveva asserito di non sapere chi fosse Gomez e di aver “scoperto” l’Atalanta, è specchio dell’orgoglio da outsider che guida il girone E alla vigilia della seconda giornata in casa della favorita.

La conferenza stampa dei nerazzurri, prima di concedersi il walk-around allo stadio di Décines-Charpieu anziché il previsto allenamento, è stata la rivendicazione di un ruolo negato dai pronostici e sconfessato dai fatti:

“Gomez ha giocato solo una partita nella nazionale argentina e nonostante non sia più giovanissimo è alle prime armi nelle esperienze internazionali, ma il calcio ti consente di conoscere in fretta i giocatori – ha proseguito Gasperini -. Non viviamo questa esperienza solo per partecipare. Ci siamo approcciati a questa manifestazione con curiosità e rispetto, così facciamo con le singole partite. Ma coltiviamo anche l’ambizione di raggiungere gli obiettivi”.

La testa, assicura l’allenatore, non è rivolta ancora al big match di domenica sera a Bergamo: “Alla Juventus penseremo da venerdì. Ce la giochiamo al meglio delle nostre possibilità affrontando in un bellissimo stadio una squadra forte e una società prestigiosa”.

L’uomo sulla panchina dei bergamaschi è conscio dell’importanza della posta in palio: “Sapevamo già al momento del sorteggio che sarebbe stata difficile – rimarca -, dopo la prima giornata fare risultato a Lione significherebbe mettere qualcosa di credibile per il passaggio del turno”.

Ancora, sull’avversario: “Abbiamo avuto modo di seguirlo in campionato e anche in coppa. In attacco oltre a Fekir ce ne sono altri di assoluto valore: è una squadra tra le migliori in Europa, con giocatori tecnici, veloci e forti fisicamente. Sarà come se dovessimo affrontare la Roma e il Napoli, o la Juventus che ospiteremo domenica”.

Qualche dubbio sulla formazione: “Solo Toloi è indisponibile, mentre Ilicic è convocato e c’è ancora un giorno per verificare come sta – chiosa Gasperini -. Altri problemi fisici non ce ne sono”.

A Mattia Caldara il compito della chiamata alle armi all’insegna della promozione del territorio:

“Da bergamasco so che cosa vuol dire l’Atalanta per i tifosi e quanto tengano al ritorno in Europa per giocare match di questo calibro, anche se la sfida sarà difficile possiamo mettere in difficoltà chiunque”.

To Top