Sport

Batistuta fatica a camminare: “Mi sono rovinato la salute per il calcio”

Batistuta fatica a camminare: "Mi sono rovinato la salute per il calcio"

Batistuta fatica a camminare: “Mi sono rovinato la salute per il calcio” (Foto Ansa)

ROMA – Gabriel Omar Batistuta fatica a camminare: “Mi sono rovinato la salute per il calcio”. A rivelarlo è stato lo stesso bomber argentino, ex attaccante di Fiorentina e Roma. A 48 anni Batigol, come veniva soprannominato, racconta di avere seri problemi di salute: ““È la verità, questo è il risultato del mio lavoro senza tregua in campo. Non mi sono mai tirato indietro, ho messo sempre il massimo impegno anche quando stavo male. Una cosa è certa, ho dato più di quello che avrei dovuto e potuto”, ha detto a Fifa 1904.

Effetto collaterale di una carriera brillante a dir poco: 300 gol in 553 partite, che l’hanno portato ad essere il secondo marcatore di tutti i tempi della nazionale argentina, con 54 reti in 77 presenze. Per superarlo c’è voluto Lionel Messi nel 2016, che ad oggi ha segnato 58 gol in 118 presenze.

Batistuta ha dovuto lasciare il calcio nel 2005, a 36 anni, proprio a causa delle condizioni di salute, in particolare per problemi alle ginocchia e alla schiena. Ma non avrebbe voluto:

“Una volta dissi che il calcio non mi piaceva. Lo feci però solo per proteggermi, per alleggerire la pressione della stampa e dei tifosi. Era una menzogna. Da piccolo preferivo fare altro, è vero, ma poi crescendo il calcio è diventato la mia passione e il mio lavoro. In realtà amo tutto del football, la tattica, gli allenamenti, le partite. Sono arrivato al punto di compromettere la mia salute per questo. Non credo occorra aggiungere altro. Il primato di reti in nazionale è svanito? Sono sincero, il primato di miglior goleador dell’Argentina era nel mio cuore, ma sapevo che Lionel lo avrebbe battuto, solo che lo ha fatto troppo presto!”.

To Top