Sport

Belgio-Portogallo, in campo “in memoria delle vittime” FOTO

Belgio-Portogallo, in campo "in memoria delle vittime" FOTO

Belgio-Portogallo, in campo “in memoria delle vittime”

LISBONA – E’ finita con la vittoria per 2-1 del Portogallo sul Belgio l’amichevole di Leiria, che è stata disputata nel Paese iberico invece che a Bruxelles per motivi di sicurezza dopo i tre attentati che hanno sconvolto l’aeroporto di Zaventem e la metropolitana della capitale belga martedì 22 marzo.

Il pensiero, tuttavia, era rivolto alle vittime degli attentati dell’Isis, i 35 morti e i quasi 300 feriti. In un clima di grande tristezza, e con la morte nel cuore, si è avuta l’impressione che la squadra guidata da Marc Wilmots sia scesa in campo per onor di firma: all’inizio, in memoria di chi ha perso la vita una settimana fa, i giocatori belgi hanno esibito una t-shirt con la scritta ‘In memoria di tutte le vittime di Bruxelles’.

2x1000 PD

Una prova incolore, quella del Belgio, che ha pagato anche le assenze di Eden Hazard, Ferreira Carrasco e Verthongen. Cristiano Ronaldo e Nani hanno imperversato, facendo il bello e il cattivo tempo. Proprio i due fuoriclasse lusitani, sfruttando gli assist di Andre Gomes e Joao Mario, rispettivamente al 20′ e al 40′ del primo tempo, hanno praticamente deciso il confronto.

Nella ripresa Romelu Lukaku, poco brillante fino a quel momento, ha accorciato le distanze al 17′, fissando il definitivo 2-1, in una partita senza gioia.

(Foto Ansa)

To Top