Bologna

Ezio Pascutti morto: addio allo storico calciatore del Bologna, aveva 79 anni

Ezio Pascutti morto: addio allo storico calciatore del Bologna, aveva 79 anni

Ezio Pascutti morto: addio allo storico calciatore del Bologna, aveva 79 anni (Foto archivio Ansa)

BOLOGNA – Bologna dice addio al suo attaccante Ezio Pascutti, morto il 4 gennaio all’età di 79 anni. Pascutti, attaccante tra gli anni ’50 e ’60 del Bologna, con cui vinse lo scudetto del 1964, era celebre anche per la sua rete lanciata in tuffo rasente a cancellare la rincorsa disperata di Tarcisio Burgnich dell’Inter. Una foto che è diventata un simbolo del Bologna che “giocava come si gioca in paradiso“.

Pascutti era nato a Mortegliano, in provincia di Udine, il 1° giugno 1937. Arrivato a Bologna giovanissimo, ne aveva fatto la sua seconda casa. Da sempre viveva in un appartamento della palazzina all’angolo tra via Lame e via Riva Reno, fino a quando le gambe lo hanno sorretto era facile incontrarlo nel bar sotto casa. Lascia un vuoto incolmabile nel popolo rossoblù, lui che di questa città era diventato uno splendido simbolo.

2x1000 PD

Nella sua carriera anche 17 presenze e 8 gol in nazionale. Ezio Pascutti è morto in una clinica privata a Bologna, dove era ricoverato da tempo. A lui il club rossoblu dedica un pensiero sul suo sito:

“Addio Campione. Il Bologna piange uno dei suoi figli più amati, di ogni tempo”.

 

To Top