Cagliari

Cagliari, Leonardo Pavoletti è l’acquisto più costoso nella storia del club

Cagliari, Leonardo Pavoletti è l'acquisto più costoso nella storia del club

Cagliari, Leonardo Pavoletti è l’acquisto più costoso nella storia del club
ANSA/ MAURIZIO DEGL’INNOCENTI

CAGLIARI – Dopo la grande festa di accoglienza in aeroporto, ora c’è anche l’ufficialità: Leonardo Pavoletti è un giocatore del Cagliari.

Le cifre dicono che si tratta dell’acquisto più costoso della storia del club rossoblù.

La formula del contratto prevede un prestito con obbligo di riscatto per l’acquisizione a titolo definitivo: l’attaccante si lega alla società di Giulini per cinque stagioni.

Per Pavoletti il Cagliari – questi i numeri comunicati all’Ansa dai vertici societari – spenderà nove milioni, più altri due milioni di bonus da versare nelle casse del Napoli. L’ingaggio è di un milione netto a stagione più bonus. Per il club un grosso investimento, gradito dai tifosi che ieri hanno preso d’assalto lo scalo di Elmas per riempire di sciarpe, foto e abbracci il neoarrivato.

Pavoletti, livornese classe ’88, è cresciuto nell’Armando Picchi, indossando poi le maglie di Viareggio, Pavia, Juve Stabia, Casale e Virtus Lanciano, contribuendo alla storica promozione in B degli abruzzesi con 16 gol in 36 gare.

Nel 2012 approda al Sassuolo: in Emilia 11 reti in 33 partite e un altro storico traguardo centrato dalla sua squadra, la promozione in Serie A.

Gioca la stagione successiva in prestito al Varese: 36 presenze e 20 gol. Le sue prestazioni convincono il Sassuolo a riportarlo alla base: con i neroverdi segna il suo primo gol in A (in Palermo-Sassuolo del 13 dicembre 2014, gara terminata 2-1, è sua la rete del pareggio) e poi a fine gennaio passa al Genoa: in appena dieci gare segna sei reti.

Chiude la stagione 2015-2016 con 14 reti in 25 presenze: è il miglior marcatore italiano in Serie A, quinto nella classifica generale dei cannonieri.

Lo scorso campionato totalizza in rossoblù 9 presenze e 3 marcature, poi il passaggio al Napoli: chiuso dall’esplosione di Mertens e dagli schemi di gioco che non prevedono la presenza di una punta con le sue caratteristiche, Pavoletti termina la stagione con sei apparizioni in campionato.

To Top