Sport

Calcio, rassegna stampa 6 ottobre: l’Italia sfida la Macedonia

Calcio-rassegna-stampa

La prima pagina della Gazzetta dello Sport

Tutte le principali news sul calcio nei giornali italiani di oggi, venerdì 6 ottobre.

Grande attesa per la partita di stasera fra Italia e Macedonia e Corriere dello Sport titola la sua prima pagina “Qui comincia l’avventura”. Il match sarà un importante banco di prova per gli azzurri e il tecnico Giampiero Ventura, criticato per la sconfitta contro la Spagna e il posto nel raggruppamento delle nazionali. Per assicurarsi un posto agli spareggi la Nazionale dovrà vincere. In attacco ci sarà la coppia Immobile-Insigne che nei rispettivi club stanno mostrando ottime prestazioni e gol per arrivare lontano. La partita verrà trasmessa su RaiUno alle 20:45.

In questo inizio di stagione la Juventus ha visto un inizio con alti e bassi. Per un tempo relativamente lungo è stata prima in campionato; ha preso tre reti dal Barcellona; in serie A ora è seconda. Per commentare la situazione juventina, la Gazzetta dello Sport apre con un’intervista al giocatore simbolo degli ultimi anni: Alessandro Del Piero. “Per lo scudetto dico Juve ma meno del solito”, titola il quotidiano. L’ex attaccante della Vecchia signora e della Nazionale attualmente fa il commentatore tecnico per Sky Sport e vive a Los Angeles. Ha detto addio ai bianconeri nel 2012 e appeso le scarpe al chiodo dopo esperienze in Australia e in India. “Dybala- ha detto- col 10 mi emoziona. Avrei voluto giocare per il tecnico napoletano”.

Con il suo allenatore Maurizio Sarri che sta trascinando la squadra verso i posti che contano; i suoi giocatori che in campo giocano quasi a memoria e la prima posizione in classifica, il presidente del Napoli, Luigi De Laurentiis non può che essere felice. Alla Gazzetta dello Sport ha dichiarato: “Sì, la Signora è preoccupata”. Una battuta verso i bianconeri che evidenzia il ruolo di spina del fianco verso le grandi squadre della serie A.   “Il primato? Non mi sorprende, ma neppure mi esalta. Continuo a credere che la verità la conosceremo soltanto verso la fine di marzo”.  E su Sarri ha spiegato: “Paura di perderlo? Spero resti con noi almeno altri 10 anni…”.

Se la Roma sta facendo bene in campionato e ha convinto molti detrattori del tecnico di Francesco, sul piano della gestione la situazione è diversa. Il Tempo riporta che il proprietario James Pallotta ha sforato una regola del Fair Play Finanziario. L’accordo con la Uefa del 2015, aveva obbligato il club giallorosso a limitare le perdite e raggiungere un passivo complessivo di 30 milioni nel triennio 2014-2017. Con il bilancio approvato mercoledì scorso i debiti sono arrivati a 42 milioni, sforando la cifra stabilita. Dalla società dichiarano che la differenza tra il rosso raggiunto rispetto alle regole Uefa è di poco.

Nonostante gli impegni delle Nazionali le squadre di club non perdono di vista i propri obiettivi. In un’intervista al Corriere dello Sport l’allenatore rossonero, Vincenzo Montella, afferma che il Milan è almeno da quarto posto. In Europa League la squadra di Montella ha vinto di più rispetto al campionato e infatti la sconfitta con la Roma brucia ancora, tanto che il Milan è caduto al settimo posto. “Abbiamo tenuto testa ai giallorossi e possiamo andare lontano”.

Insieme all’Inghilterra, la Germania è una delle nazionali con la partecipazione certa a Russia 2018. Gazzetta.it analizza le sfide delle due squadre giocate ieri, rispettivamente contro Irlanda del Nord e Slovenia. I british contro la Slovenia vincono di misura (1-0), dopo un primo tempo nettamente al di sotto delle aspettative. Il goal arriva al 94esimo con Harry Kane. Nove vittorie in nove partite per la Germania che vince 1-3 contro gli irlandesi, che nonostante la sconfitta vanno agli spareggi del Mondiale.

Sempre su Gazzetta.it c’è la vittoria del Cile ai danni dell’Ecuador: all’85esemo i cileni trovano il gol del vantaggio dopo un momentaneo pareggio. Il centrocampista del Cile, Arturo Vidal, ammonito dovrà saltare il prossimo impegno. Perde la Colombia, dopo essere stata sopra di una rete, contro il Paraguay e giocherà uno spareggio contro il Perù. Pareggio senza emozioni fra Uruguay e Venezuela, che comunque consacra i celesti al secondo posto.

To Top