Calcio Rassegna Stampa

Napoli capolista, Juve macchina da gol, il Milan respira

Tutte le principali news sulla serie A e la decima giornata di campionato sui giornali italiani di oggi, giovedì 26 ottobre.

Mertens show a Marassi, il Napoli si riprende la vetta

Vince il Napoli contro il Genoa per 2-3 e il Corriere dello sport apre con questa notizia. I partenopei partono sotto di una rete, ma poi vanno a segno due volte con Dries Mertens (che il quotidiano definisce “Marziano”). Con un po’ di fortuna il Napoli trova il terzo gol, su autorete, ma poi nel finale soffre dopo che il Genoa riapre la gara con Armando Izzo. “Tecnicamente abbiamo fatto bene, mentalmente possiamo ancora migliorare perché eravamo in controllo della partita e potevamo farla finire prima”, dice Maurizio Sarri. “Mertens? Da centravanti è un fuoriclasse, mi attribuisco il merito di averlo messo lì”.

La Juve ne fa altri quattro

“Macchina da gol”. Con questo titolo Tuttosport dedica la sua prima pagina al successo della Juventus contro la Spal. La partita è finita 4-1 per i bianconeri e sono andati in rete Federico Bernardeschi, Paulo Dybala, Gonzalo Higuaín e Juan Cuadrado. Il Pipita come contro l’Udinese, anche nel match contro la Spal ha corso molto e fornito palloni interessanti per i compagni. Per i ferraresi ha segnato Alberto Paloschi. Il prossimo impegno della Juve sarà sabato 28 a San Siro contro il Milan.

Montella respira, il Milan torna a vincere

Con 4 reti rifilate al Chievo, il Milan rialza la testa dopo una serie di sconfitte. Come racconta la Gazzetta dello sport, per i rossoneri il migliore in campo è stato Suso, autore del primo gol e di giocate importanti. A segno anche Calhanoglu, Birsa (per il Chievo) e  Kalinic. Un autorete di Cesar ha favorito i rossoneri, già in vantaggio. Così dopo un mese il tecnico milanista, Vincenzo Montella torna a sorridere e riconquista la fiducia da parte della società.  “Soddisfatto della prestazione, ci siamo sbloccati e abbiamo giocato con intraprendenza. Bonucci? Lo si può criticare, non discutere”.

La Lazio infila la quinta vittoria consecutiva

“Lazio da Champions”, scrive Tuttosport raccontando il match di ieri fra i laziali e il Bologna. La Lazio ha trovato il gol con il “solito” Milinković-Savić (su cui sta puntando anche il Manchester City) e Senad Lulić che ha avuto un diverbio con l’allenatore Simone Inzaghi e ha segnato un’autorete. Ad oggi la Lazio è quarta in classifica, alle spalle di Napoli, Juventus e Inter. L’allenatore biancoceleste si gode il successo. “Vittoria importante, peccato non aver segnato di più nel primo tempo. Lulic? Ci siamo chiariti”.

Roma col minimo sforzo

Vince la Roma che ieri all’Olimpico ha ospitato il Crotone. La Gazzetta dello Sport spiega che nonostante le vittoria, i giallorossi non sono riusciti a incidere più tanto nel gioco. Così per trovare il vantaggio è servito un fallo del crotonese Mandragora su Kolarov per il quale l’arbitro ha assegnato un rigore. Dagli undici metri Perotti infila il gol dell’1-0. Kolarov è stato fra i giocatori più aggressivi sia in attacco che in difesa. Il tecnico Eusebio Di Francesco spiega che per diventare grandi si deve essere più cinici.

La Fiorentina c’è, si sblocca Simeone

“Chiesa ne fa 20. Fiorentina fai 3“. Così l’inserto QS de La Nazione celebra la partita dei viola contro il Torino, finita per 3-0. In rete Marco Benassi, Giovanni Simeone e Babacar. Per la squadra allenata da Stefano Pioli si tratta di un successo importante perché salgono al settimo posto in classifica. Federico Chiesa, che proprio ieri ha compiuto vent’anni, ha un contratto con la Fiorentina fino al 2021 ma il Napoli è sulle sue tracce.

To Top