Sport

Calcio: si vota per l’espulsione temporanea. Cartellino arancione e fuori 10 minuti

Calcio: si vota per l'espulsione temporanea. Cartellino arancione e fuori 10 minuti (foto Ansa)

Calcio: si vota per l’espulsione temporanea. Cartellino arancione e fuori 10 minuti (foto Ansa)

ROMA – Il 3 marzo l’International Football Board vota la riforma per introdurre l’espulsione a tempo nel mondo del calcio. Resterà il cartellino giallo. E anche quello rosso. Ma potrebbe essere introdotto un nuovo cartellino.

Di fatto un cartellino, probabilmente arancione, che potrebbe però anche sostituire il giallo: più grave di un’ammonizione e più clemente di un rosso. Espulso con l’arancione, o qualsiasi colore verrà scelto, il calciatore resterà fuori dal campo per 10 o 15 minuti a seconda di cosa verrà deciso dall’International Football Board.

Se verrà introdotto, questa modifica dovrà superare due fasi di sperimentazione:  la prima magari in qualche campionato giovanile e tra un paio di stagioni magari qualche esperimento in competizioni Uefa, magari una Supercoppa Europea o i primi turni preliminari di Europa League.

Marco Van Basten, ora direttore tecnico della Fifa, ha già tracciato le sue linee guida per il calcio del futuro: “La moviola è utilissima per evitare gli errori chiari, ma io ho un’idea estrema: abolire il fuorigioco. Le gare sarebbero più spettacolari. Poi vorrei il giallo per chi discute con l’arbitro: lo possono fare solo i capitani. Per abolire il pari ai Mondiali introdurrei gli shoot out: 5 azioni con il giocatore che parte dai 25 metri e ha 8 secondi per fare gol. E poi aumentare il gioco effettivo”.

 

To Top