Sport

Giudice Sportivo: tre giornate a Felipe Melo, due a Dzeko

Giudice Sportivo, tre giornate a Felipe Melo, due a Dzeko

Giudice Sportivo, tre giornate a Felipe Melo, due a Dzeko

ROMA –  Costa carissima la follia degli ultimi minuti di partita al centrocampista dell’Inter Felipe Melo che, durante la gara di campionato persa con la Lazio prima ha causato il rigore decisivo e subito dopo si è fatto espellere per un calcio al volto ai danni di Lucas Biglia. Ora il giudice sportivo ha inflitto tre turni di squalifica per “condotta violenta” a Felipe Melo, il centrocampista Inter espulso domenica per un “calcio all’altezza della spalla” nei confronti di un giocatore della Lazio.

Due giornate, invece, al centravanti della Roma Edin Dzeko per aver “rivolto reiteratamente all’arbitro un’espressione ingiuriosa”. Dzeko era stato espulso dopo aver insultato l’arbitro mandandolo “a quel paese” dopo un calcio di rigore non concesso.

Gli altri squalificati. Oltre all’interista Felipe Melo (3 gare) e al giallorosso Dzeko (2), il giudice sportivo Gianpaolo Tosel ha squalificato per un turno 12 giocatori, dopo le partite della 17/a giornata di Serie A. Sono Jorginho (Napoli), Milinkovic-Savic (Lazio), Paletta (Atalanta) e Wague (Udinese), tutti espulsi, più Biglia (Lazio), Gonzalez (Palermo), Missiroli (Sassuolo), Nainggolan e Pjanic (Roma), Romagnoli (Milan), Sala (Verona) e Soddimo (Frosinone). Per quanto riguarda le società, multa di 15mila euro all’Atalanta per cori insultanti espressivi “di discriminazione per origine territoriale” lanciati dai suoi tifosi in due momenti nel finale di gara con il Napoli.

To Top