Blitz quotidiano
powered by aruba

Calciomercato Juventus, Bonucci, le ultimissime

CALCIOMERCATO JUVENTUS, ULTIME NOTIZIE IN TEMPO REALE. Calciomercato Juventus: le ultime notizie, le trattative, gli acquisti e le cessioni

CALCIOMERCATO JUVENTUS, ULTIME NOTIZIE IN TEMPO REALE. Calciomercato Juventus: le ultime notizie, le trattative, gli acquisti e le cessioni. Alle 8 del mattino, ora inglese, gli addetti alla comunicazione del Manchester City hanno preparato un bel riassunto su tutti i rumors che riguardano la propria squadra. Argomento principale? Leonardo Bonucci. La Juve potrebbe lasciar partire Bonucci? L’Express pensa di sì”. Il titolo del post sul sito del Manchester City è eloquente: nel testo viene messo l’accento sull’articolo pubblicato dal quotidiano inglese con un riferimento anche alla Gazzetta dello Sport. Ma qual è la situazione? La Juventus, dopo aver rifiutato una prima offerta del City, è stata chiara e vuole almeno 60 milioni cash per sedersi al tavolo. Per convincerlo a restare potrebbero bastare le parole di Allegri: “Se va via, deve sapere che lascerà una delle migliori 4 squadre d’Europa”. Più che sulla volontà (per ora solo presunta) della Juve di cederlo, in realtà l’Express punta soprattutto sull’ingaggio: andando al City, Bonucci guadagnerebbe 40 milioni in 5 anni, oltre il doppio di quanto prende in bianconero.

CALCIOMERCATO JUVENTUS, ULTIME NOTIZIEIN TEMPO REALE. Calciomercato Juventus: le ultime notizie, le trattative, gli acquisti e le cessioni. SeHiguain andrà alla Juventus, come è probabile che sia, non ci saranno ovviamente sconti da parte del Napoli. Oggi a Milano il primo contatto tra i dirigenti. I bianconeri vorrebbero inserire dei giocatori nella trattativa, ma per De Laurentiis il Pipita continua ad essere incedibile. Marotta dovrà pagare la clausola di 94,7 milioni per avere l’argentino. Un’eventualità che, tuttavia, a Torino hanno già messo in conto.

Con queste premesse ci si avvicina al primo round in programma, prima o dopo l’assemblea di Lega, tra il Napoli e la Juventus. Non ci sono dubbi che per i bianconeri sarà presente l’amministratore delegato Beppe Marotta, probabile che il Napoli sarà rappresentato direttamente dal presidente Aurelio De Laurentiis, forse accompagnato dal d.s. Giuntoli. Poche ore ancora, ma ormai ci siamo: dopo giorni d’indiscrezioni a raffica, Napoli e Juve stanno per arrivare al primo confronto faccia a faccia.

Come scrive la Gazzetta dello Sport:

In questa calda domenica di luglio sta emergendo la linea di De Laurentiis, incentrata sull’assoluta incedibilità di Higuain. Stando a quanto filtra nelle ultime ore, il Napoli non accetterà di trattare la cessione dell’argentino: in questo modo sarà vanificato il tentativo della Juve di proporre al Napoli l’inserimento di alcune contropartite (come Zaza, Mandragora, Rugani e Pereyra, giocatori graditi a Sarri) per abbassare il contante. Se la Juve vorrà davvero Higuain, dovrà solo pagare la clausola da 94,5 milioni. Ancora esistente, valida e al momento l’ultima trincea dietro la quale De Laurentiis prova una strenua resistenza.

Dopo Pjanic, Dani Alves e Benatia, la Juventus è quindi pronta a calare il poker che con ogni probabilità metterebbe già la parola fine a un campionato che non è ancora cominciato. Dopo la partenza di Morata, i bianconeri sono alla ricerca di un attaccante di caratura internazionale e lo hanno individuato nel Pipita. In occasione dell’incontro per Pereyra, Marotta chiederà ufficialmente il cartellino del bomber argentino, per il quale anche l’Arsenal si è già fatto sotto, offrendo 60 milioni e il cartellino di Giroud. I bianconeri preferirebbero inserire alcune contropartite (Zaza, Pereyra, Sturaro e Rugani), ma se De Laurentiis si impunterà, scatterebbe il piano B: pagare l’intera clausola di rescissione in due anni.

I bianconeri possono già contare sul gradimento del giocatore, con il quale è già stato trovato un ricco accordo sulla base di 7,5 milioni di euro per i prossimi quattro anni. E’ ormai chiaro che Higuain non rinnoverà con il Napoli, tanto che starebbe pensando di non presentarsi al ritiro estivo.

Immagine 1 di 9
  • Germania batte Italia 7-6 (pt 0-0; st 1-1; pts 1-1, sts 1-1; rigori 6-5) e si qualifica alle semifinali di Euro 2016 di Euro 2016 ITALIA (3-5-2): Buffon 8, Barzagli 6.5, Bonucci 7, Chiellini 7 (16' sts Zaza 5), Florenzi 6.5 (41' st Darmian 6), Sturaro 6.5, Parolo 7, Giaccherini 7, De Sciglio 7, Pelle' 7.5, Eder 6.5 (2' sts Insigne 6.5) (12 Sirigu, 13 Marchetti, 5 Ogbonna, 16 De Rossi, 6 Candreva, 21 Bernardeschi, 22 El Shaarawy, 11 Immobile) All.: Conte 7.5 GERMANIA (4-2-3-1): Neuer 7 Hoewedes 6, Boateng 7, Hummels 5.5, Hector 7, Khedira sv (15' pt Scwheinstiger 6.5), Kroos 7, Ozil 7, Kimmich 7, T. Mueller 6.5, Gomez 7 (26' st Draxler 6.5) (12 Leno, 22 Ter Stegen, 2 Mustafi, 14 Emre Can, 16 Tah, 9 Schuerrle, 15 Weigl, 20 Sane, 10 Podolski, 19 Goetze). All.: Loew 7 Arbitro: Kassai (Ung) 5 Reti: nel st 20' Ozil, 32' Bonucci su rigore Angoli: 7 a 5 per la Germania Recupero: 1' e 3'; 0 e 0 Note: ammoniti per proteste Sturaro, per gioco falloso De Sciglio, Parolo, Pelle', Hummels e Schweinstiger, per comportamento non regolamentare Giaccherini *** I GOL: 20' st: Gomez prende sulla trequarti il pallone sbucciato da Florenzi, va sulla fascia e temporeggia, poi taglia per l'accorrente Hector sfuggito ancora a Florenzi, sul cross in mezzo il tocco di Bonucci non impedisce a Ozil di battere in corsa Buffon 32' st; cross di Florenzi, su Chiellini Boateng salta a braccia aperte e fa fallo che Kassai fischia. Bonucci alla rincorsa mentre Neuer saltella, ma e' 1-1 Sequenza rigori: Insigne, realizzato; Kroos, realizzato; Zaza, sbagliato; Mueller, parato; Barzagli, realizzato; Ozil, sbagliato; Pelle', sbagliato; Draxler, realizzato; Bonucci, parato; Schweinstiger, sbagliato; Giaccherini, realizzato; Hummels, realizzato; Parolo, realizzato; Kimmich, realizzato; De Sciglio, realizzato; Boateng, realizzato; Darmian, parato; Hector, realizzato.
  • Bonucci, testata a Rizzoli
  • (foto Ansa)
  • Leonardo Bonucci (foto Ansa)
Immagine 1 di 9