Blitz quotidiano
powered by aruba

Calciomercato Napoli, ultim’ora: Higuain, la trattativa segreta

CALCIOMERCATO NAPOLI, ULTIME NOTIZIE IN TEMPO REALE. Calciomercato Napoli: le ultime notizie, le trattative, gli acquisti e le cessioni.

CALCIOMERCATO NAPOLI, ULTIME NOTIZIE IN TEMPO REALE. Calciomercato Napoli: le ultime notizie, le trattative, gli acquisti e le cessioni. La rottura è definitiva. “Almeno quattro, cinque squadre possono permettersi Gonzalo Higuain come le big in Spagna ed Inghilterra più la più forte in Francia e Germania (Psg e Bayern, ndr). Vedremo se in futuro sarà allenato da Guardiola, Conte oppure Simeone”. Parola del fratello agente di Gonzalo Higuain, Nicolas. La storia è semplice: il prossimo sarà l’ultimo anno di contratto per Gonzalo Higuain col Napoli. La società non vuole ridiscutere la clausola di 94 milioni. Higuain allora ha deciso di non rinnovare il contratto, almeno a parole. E così probabilmente il Napoli sarà costretto a cedere Higuain già quest’estate per evitare di doverlo vedere partire il prossimo anno senza poter incassare un euro. E ora intorno a Gonzalo Higuain si è scatenata un’asta a livello europeo.

Ultimamente sembra che l’Atletico Madrid stia pensando seriamente a Higuain. “Simeone? – risponde il fratello di Higuain – Si tratta di un grande allenatore, negli ultimi tre anni ha disputato due finali Champions pur non avendo un budget altissimo. E’ tra i tre, quattro allenatori migliori al mondo. Anche Sarri è un grande allenatore”. Ma sul talento argentino c’è anche la Juventus che così, dopo aver strappato Pjanic alla Roma, potrebbe rubare un altro prezioso diamante a una diretta concorrente.

Poi il fratello di Higuain ha ribadito il suo pensiero sul Napoli: “Il presidente De Laurentiis ha il diritto di pretendere i soldi della clausola per la sua cessione e noi abbiamo il diritto di non rinnovare. Nel 2013 Higuain lasciò il Real Madrid per un nuovo progetto. Arrivò al Napoli con grande entusiasmo, c’era Rafa Benitez, si parlava di miglioramento delle strutture, lotta alla Juve. A mio parere, però, il progetto non è all’altezza di Gonzalo. Napoli gli ha dato molto e viceversa, ma il progetto è al di sotto delle sue aspettative. I giovani vanno bene, ma non per competere con la Juve. Gonzalo non rinnoverà, ma rispetterà il contratto perché è un professionista. Non ho avuto contatti con altri club, non trattiamo la cessione. Siamo tranquilli ma, ripeto, non rinnoveremo”. Quindi due retroscena: “Dopo la gara con la Lazio subimmo un episodio di violenza in auto ma nessuno della società ci chiamò. Inoltre, a metà stagione il presidente ha dato del “grasso” a Gonzalo pubblicamente”.

Come finirà è ancora presto a dirsi ma certo il Napoli non si farà trovare impreparato, con tanto di toto-nomi per il dopo Higuain: ICARDI, Diego COSTA, LUKAKU ma, soprattutto, Carlos BACCA. ‘Pipita’ a parte, in casa partenopea non si perdono di vista i rinforzi per centrocampo (HERRERA, WITSEL, ZIELINSKI) e difesa, soprattutto se non si riuscisse a ricucire con KOULIBALY, con DE SCIGLIO ultimo nome sull’agenda di Giuntoli. CANDREVA anche potrebbe essere il nome giusto ma il laziale preferirebbe la sponda milanese (Inter) anche se il club nerazzurro resta ancora distante dalle richieste di Lotito (20 mln contro 25).