Sport

Calciomercato Pisa, Zeman al posto di Gattuso?

Calciomercato Pisa, Zeman al posto di Gattuso?

Calciomercato Pisa, Zeman al posto di Gattuso? (foto Ansa)

PISA – Calciomercato. “Mai una gioia” recita uno striscione di un tifoso da anni al seguito del Pisa e ora che la serie B è in tasca e quello striscione, come aveva promesso Gattuso qualche giorno fa, avrebbe dovuto essere bruciato rischia di restare beffardo testimone di un clima di incertezza che grava sul club.

I due co-proprietari infatti hanno aperto una ‘guerra’ che potrebbe vedere proprio nel tecnico calabrese, eroe della promozione, la prima vittima. Il presidente nerazzurro Fabio Petroni, imprenditore romano entrato in società pochi mesi fa, ha già scelto il suo successore puntando su Zdenek Zeman, ma la piazza non vuole saperne ed è tutta (o quasi) schierata con Gattuso e il direttore generale Fabrizio Lucchesi, proprietario dell’altro 50% del club.

San raffaele

Petroni, mentre la squadra ieri stava ancora festeggiando la promozione negli spogliatoi di Foggia (dove è stato lasciato fuori dall’allenatore) si è è presentato ai giornalisti per annunciare la volontà “di rilevare la quota di Lucchesi insieme all’ex patron della Ternana Alberto Gianni” che era già stato scelto un nuovo tecnico.

Il nome di Zeman non l’ha fatto, ma è un segreto di Pulcinella, visto che dall’entourage dell’imprenditore romano è proprio quello del tecnico boemo l’unico nome che filtra.

“Le dichiarazioni di Petroni – dice Lucchesi – sono state inopportune. Quello tra noi nei mesi scorsi è stato un matrimonio senza fidanzamento, né amore. Solo di interesse. A noi serviva un socio finanziatore e a loro faceva comodo entrare nel mondo del calcio. Poi in poche settimane abbiamo capito che il loro modo di fare impresa nel calcio non conciliava con il nostro”.

E allora come andrà a finire? “Io e Gattuso non vogliamo andarcene – risponde il dg – ma senza di lui io non resterei un secondo di più. Ma penso proprio che resteremo noi rilevando la quota di Petroni. Del resto non si resta in Paradiso a dispetto dei santi: tra me e Rino e i tifosi si è creata una chimica che nasce di rado nel calcio e che rappresenta l’ingrediente principale di questo successo sportivo, che può continuare con innesti mirati anche in serie B”.

Domani allo stadio Petroni sarà insieme al presidente della LegaPro, Gabriele Gravina, per la festa-promozione: che atmosfera si aspetta Lucchesi?

“Di gioia – spiega il dg – per goderci questo successo, insieme alla nostra gente. Così come non sono riuscito a fare ieri dopo quelle dichiarazioni di Petroni. Ma sono sicuro che Pisa metterà tutti d’accordo. Noi lavoriamo già per il futuro e per un progetto che vede il coinvolgimento di molti imprenditori locali per portare la squadra e la città sempre più in alto. Credo che ci riusciremo”.

To Top