Blitz quotidiano
powered by aruba

Calciomercato Roma: Debuchy, Jemerson e Perotti

ROMA – Ore calde per il calciomercato della Roma. I giallorossi sono impegnati su tre fronti: Debuchy e Perotti per gennaio e Jemerson per la prossima estate.

Debuchy: l’Arsenal ha dato il via libera al giocatore (prestito con diritto di riscatto a 10 milioni). Sarebbe un acquisto molto importante che andrebbe a rinforzare un reparto, la difesa, che ha mostrato gravi pecche nella prima parte di stagione.

Debuchy può ricoprire diversi ruoli, esterno ma anche centrale o marcatore in una difesa a tre, ed è un calciatore che ha esperienza internazionale tra Arsenal e Nazionale Francese. 

La prossima settimana dovrebbe essere quella giusta per Diego Perotti. Roma e Genoa hanno l’accordo, anche con il giocatore, per una cifra di circa 12 milioni. A meno di colpi di scena sarà lui il sostituto di Iturbe.

Rudi Garcia ha chiesto pubblicamente un sostituto all’altezza per il calciatore argentino.  Diego Perotti è un giocatore che piace molto a Garcia perchè è un prezioso raccordo tra il centrocampo e l’attacco, è molto forte tecnicamente ed è anche letale sotto porta. 

Il terzo nome nella lista giallorossa è Jemerson. Un acquisto per la prossima stagione ma per metterlo a segno c’è bisogno di muoversi subito perchè sul calciatore c’e’ la forte concorrenza dei club inglesi.

Jemerson è un difensore centrale di 23 anni dell’Atletico Mineiro che ha una clausola rescissoria di 33 milioni di euro. Ma per acquistarlo ne bastano molti meno, circa una decina.

Quando si ritira Totti? Francesco sarà protagonista, non so quanto e come in campo, ma sicuramente è ancora uno dei punti di forza della Roma. Poi ho visto che è ancora sulle figurine, credo che vorrà rimanerci ancora…”. Così l’ex giallorosso, Damiano Tommasi, interpellato sul futuro del capitano della Roma. L’attuale presidente dell’AssoCalciatori precisa: “Totti – ha concluso Tommasi a margine della presentazione del nuovo album Calciatori Panini – sono parecchi anni che è utile per la Roma, ma anche fuori dal campo per il simbolo che è diventato”.


TAG: ,