Blitz quotidiano
powered by aruba

Calciomercato Sampdoria, Ferrero: “Soriano resta”

GENOVA – “Ho sofferto veramente tanto: dal 3-0 al 3-2 ho tremato. Io non penso mai negativo, non ho mai avuto paura di perderla. Cassano? È fortissimo, anche quando gioca da fermo”.

E’ un Massimo Ferrero ancora agitato ma felice quello che, dopo la vittoria della sua Samp nel derby, parla ai microfoni di Premium Sport.

“Il CALCIOmercato della Samp? Eder è mio e me lo tengo stretto e anche Soriano starà con noi perché ci darà una mano – dice il presidente -. Non vendo nessuno, ma se vengono quelli che hanno i dobloni e il ragazzo se ne vuole andare…ognuno va dove lo porta il cuore. La scelta di Montella? gli ho fatto la corte per molto tempo”.

“Mi sono rimesso in gioco, sono contento e felice e soprattutto sto ritrovando la condizione. Durante le feste mi sono messo a correre e ho perso un chilo: se vuoi raggiungere degli obiettivi devi sacrificarti. L’ho capito a 33 anni, forse se lo capivo a 20 era meglio, ma va bene così”.

Intervistato ‘a caldo’ da Premium Sport dopo la vittoria nella Samp nel derby, propiziata da tre suoi assist decisivi, Antonio Cassano fa un bilancio personale e mostra felicità per il risultato. “Sto vivendo una nuova vita – dice ancora il n. 99 dei blucerchiati -: in Italia, oltre a me stesso, l’unico che mi fa divertire è Francesco Totti. La Nazionale? Ho poche possibilità, so che è quasi impossibile, ma voglio giocarmi le mie carte. Cosa dico a chi mi dava per finito? Che non capisce niente di calcio”.

Poi, passando a parlare con Sky, Cassano dice che “è bellissimo vincere così, abbiamo meritato di vincere questo derby, nel finale ci siamo fatti prendere dalla frenesia e sbagliato qualcosa contro un avversario che non muore mai, ma la vittoria è strameritata. Per me diventa semplice giocare se la squadra mi assiste come ha fatto oggi, la gente di qualità ha bisogno del supporto della squadra”.

Il talento doriano evidenzia poi che “Montella (suo ex compagno nella Roma ndr) mi ha ridato la gioia di giocare: con Zenga ero arrivato qui tanto per..,, ora Vincenzo ha rimesso tutto alla pari e io posso giocarmi le mie chance, non sono secondo a nessuno. Io amo la Sampdoria e voglio giocare, a 33 anni se sto bene fisicamente faccio la differenza”.