Sport

Chuck Blazer è morto, l’ex dirigente Fifa scatenò lo scandalo del 2015

Chuck Blazer è morto, l'ex dirigente Fifa scatenò lo scandalo del 2015

Chuck Blazer è morto, l’ex dirigente Fifa scatenò lo scandalo del 2015

ROMA – E’ morto a 72 anni Chuck Blazer, l’ex dirigente del calcio mondiale che, dopo esser divenuto un informatore dell’FBI, ha scatenato lo scandalo che ha investito la FIFA nel 2015. La notizia è stata comunicata giovedì dal suo avvocato, senza precisare le circostanze o i motivi del decesso ma Blazer soffriva da anni di un cancro intestinale.

Blazer è stato per oltre due decenni ai vertici del calcio internazionale, gestendo più volte la scelta delle nazioni organizzatrici di eventi calcistici come le Coppe del Mondo, ma anche le emittenti tv a cui spettavano i diritti di diffusione.

Tra commissioni e mazzette Chuck Blazer ha vissuto a lungo negli agi più sfrenati finché non fu bloccato dall’FBI, che gli domandò di spiare per anni i suoi colleghi. Ha così evitato condanne pari a oltre cent’anni di carcere, mentre la FIFA l’ha sospeso a vita nel 2015 per aver accettato tangenti.

San raffaele

To Top