Sport

Clan Mallardo, Pino Tagliatela assolto: finito calvario per ex portiere del Napoli

Clan Mallardo, Pino Tagliatela assolto: finito calvario per ex portiere del Napoli

Clan Mallardo, Pino Tagliatela assolto: finito calvario per ex portiere del Napoli

NAPOLI – Pino Tagliatela, l’ex portiere del Napoli soprannominato Batman, è stato assolto dalle accuse  di associazione a delinquere e intestazioni fittizia di beni. Finisce così il calvario giudiziario di Tagliatela, accusato di rapporti con il clan Mallardo della camorra a Napoli.

Cristina Liguori sul quotidiano Il Mattino scrive che i giudici hanno assolto l’ex portiere con formula piena perché “il fatto non sussiste”:

“Il portiere è stato assolto dalle accuse di associazione a delinquere e intestazione fittizia di beni. Taglialatela è stretto parente della moglie del boss defunto Feliciano Mallardo, egemone a Giugliano. Difeso dall’avvocato Luca Capasso, secondo i giudici è completamente estraneo alle accuse del Pm Maria Cristina Ribera”.

Si conclude così la vicenda che ha visto protagonista Pino Tagliatela, accusato dalla Procura di intestazione fittizia di beni nell’ambito delle indagini sul clan Mallardo. Nel mese di maggio erano iniziate le udienze, dove il pubblico ministero aveva chiesto le seguenti p**e: Mauro Moraca, 24 anni, Giuliano Amicone 20 anni, Carlo Riccardo De Cicco 16 anni, Bernardino Diana 6 anni, Giancarlo Pirozzi 15 anni, Raffaele Graziano 4 anni. Per Silvio Diana e Feliciano i reati sono estinti. I due sono morti. Il processo ha avuto inizio qualche tempo fa. Il perno di tutto è Mauro Moraca, difeso dall’avvocato Pino Pellegrino, genero del boss, marito della figlia, che attualmente è già in carcere per altri processi.

To Top