Blitz quotidiano
powered by aruba

Conte al processo calcioscommesse: Procura chiede 6 mesi

ROMA – La Procura di Cremona ha chiesto 6 mesi, con la sospensione condizionale della pena, per il ct della nazionale Antonio Conte, imputato nell’inchiesta sul calcio scommesse.

Il commissario tecnico aveva chiesto il rito abbreviato per presentarsi all’Europeo senza pendenze giudiziarie, Europeo che però sarà anche la sua ultima apparizione sulla panchina degli Azzurri visto che ha già firmato con i Blues del Chelsea un contratto di tre anni.

Antonio Conte è finito nel mirino degli inquirenti di Cremona che gli contestano un’omessa denuncia di una presunta combine ai tempi del Siena, fatto per il quale l’ex allenatore della Juventus ha già scontato una squalifica di quattro mesi nella prima parte della stagione 2012-2013.

4 mesi per il vice Alessio. Il procuratore di Cremona Roberto di Martino, nella sua requisitoria durante il rito abbreviato per il calcioscommesse, ha chiesto 4 mesi di reclusione, con la sospensione della pena, per il vice di Antonio Conte, Angelo Alessio. Alessio, che era vice di Conte anche al Siena, è imputato per frode sportiva in relazione all’incontro AlbinoLeffe-Siena del maggio del 2011. Il procuratore ha invece sollecitato il proscioglimento per il calciatore Daniele Quadrini.