Blitz quotidiano
powered by aruba

Coppa America: il volo ritarda e Messi si infuria

ROMA – Leo Messi, impegnato negli Stati Uniti per la Coppa America, non ha sopportato l’ennesimo ritardo di un aereo sul quale viaggiava la sua selezione e si è scagliato contro l’Afa, la federazione argentina, con un post su Instagram molto polemico: “Ancora una volta fermi in un aereo per aspettare di partire! Che disastro l’Afa, mio dio!”.

Poco dopo è arrivata la replica della federazione argentina che ha spiegato in un comunicato di non essere responsabile del ritardo che ha fatto infuriare la ‘Pulce': “Il volo che ha portato la squadra nel New Jersey ha subito un ritardo a causa di problemi metereologici. Inoltre, l’Afa precisa che tutti gli orari dei trasferimenti sono dati dagli organizzatori della Coppa America”.

Tutto come un anno fa. Domenica, Argentina e Cile si ritroveranno di nuovo faccia a faccia nella finale di Copa America nell’anno del Centenario. L’Albiceleste stavolta non può sbagliare e farà di tutto per vendicare la sconfitta subita ai rigori contro la Roja. Le aspettative sono alte tra i tifosi, soprattutto per quello più illustre ed esigente, Diego Armando Maradona, che ha mandato un messaggio molto chiaro ai giocatori dell’Argentina ai microfoni di C5N: “Naturalmente batteremo il Cile a New York perché siamo i più forti ma se non vinceremo, è meglio che non tornino a casa…”.