Blitz quotidiano
powered by aruba

Coppa America, libro accusa: Oracle nel 2013 vinse barando

ROMA – Oracle ha vinto la Coppa America del 2013 barando. Almeno così afferma il giornalista e esperto di vela è G. Bruce Knecht nel suo libro “The Comeback” (il ritorno), dedicato proprio alla grande impresa del 2013 quando l’equipaggio statunitense riuscì a compiere un’impresa incredibile, una rimonta da 1-8 fino a 9-8 che li portò al trionfo su New Zealand. Eppure su quell’impresa Bruce Knecht fa venire più di un dubbio. Perché, spiega nel suo libro, la rimonta fu ottenuta grazie a un trucco non del tutto regolare. Quale lo spiega Emilio Martinelli per la Gazzetta dello Sport

Nel libro, Knecht esamina a fondo tutta una serie di modifiche fatte dal defender statunitense, ma si sofferma in particolare su un elemento: appunto la velocità dimostrata nell’andatura di bolina (contro vento), grazie alla facilità con cui l’AC72 statunitense veniva portato a sollevarsi dall’acqua e a entrare in foiling (volare sull’acqua grazie a speciali derive, foil appunto). Il problema è come veniva ottenuta questa superiore velocità. E qui sta la rivelazione di The Comeback. Per Knecht il “trucco” era un veloce “pompaggio” della wing, la vela alare, che veniva in maniera costante cazzata (tirata) e lascata (mollata) creando, a ogni “tiro”, un surplus di spinta sull’ala. “Dopo ogni virata” scrive Knecht, “il frenetico movimento di pompaggio della wing permetteva alla barca di ‘alzarsi’ velocemente sui foil.

Con la barca liberata dalla resistenza dell’acqua Oracle guadagnava rapidamente terreno rispetto ai kiwi”. Grazie al continuo pompaggio Spithill poteva in pratica ritardare la virata nel bordeggio della bolina portando la barca con una rotta più diretta rispetto alla boa seguente senza ‘scendere’ dai foil. Pompare in maniera no-stop era cruciale. “Se non avessimo pompato la wing, avremmo perso terreno”, ha spiegato Spithill. Insomma, secondo Knecht Oracle ha vinto grazie a un imbroglio. Questo se fosse stata una regata normale (la regola 42 del Racing Rules of Sailing, il Regolamento Internazionale di Regata, che si occupa della propulsione della barca, proibisce il pompaggio), ma qui si tratta di Coppa America e allora… Allora nella Coppa la regola 42 era stata modificata e prevedeva che: “Una barca deve competere usando soltanto il vento e l’acqua per aumentare, mantenere o diminuire la propria velocità. Il suo equipaggio può regolare l’assetto della wing, delle vele, dei timoni, di derive e scafi ed eseguire altre azioni di marineria “