Blitz quotidiano
powered by aruba

Daniel Riley, ex marine che ha perso gambe: “Mai arrendersi”

"Nella vita non importa quello che non puoi fare, ma quello che provi a fare...".

ROMA – “Nella vita non importa quello che non puoi fare, ma quello che provi a fare”: questo il motto di Daniel Riley. un ex marine statunitense che ha perso metà mano ed entrambe le gambe – dal ginocchio in giù – dopo essere stato colpito da un’esplosione durante un pattugliamento di routine in Afghanistan. Ma Daniel Riley ora è anche un grande atleta: surfa, scia, va in mountain bike. Il tutto raccontato nel suo blog (traduzione Huffington Post).

La prima volta che ha provato a surfare, dopo l’incidente e il recupero in ospedale, non è stato semplice, racconta Daniel sul blog The Inertia in un post dedicato alla prima esperienza sulla tavola: “Ho pensato: come farò a farlo senza gambe? Poi mi sono detto, cosa ho da perdere? E soprattutto, cosa posso ricavarne di buono?”. La sua determinazione lo ha reso una star di Instagram, dove pubblica le foto delle sue avventure (sugli sci o con la tavola da surf) con gli hashtag #adaptivesurfing e #adaptiveskiing .: “Là, nell’acqua, nonostante le mie ferite non mi sentivo un disabile. La mia vita era cambiata, ma potevo ancora viverla al massimo. Da quel momento in poi, lo sport è diventato sostanziale per me. La perdita delle gambe non mi avrebbe fermato”. Questo il link al blog ufficiale di Dnaiel Riley.


PER SAPERNE DI PIU'