Blitz quotidiano
powered by aruba

Daniele De Rossi: “Non mi sono rifiutato di tirare il rigore”

ROMA – L’avventura a Euro 2016 dell’Italia è finita ai quarti di finale, contro la Germania. Fatali i calci di rigore. Al rientro in patria, atterrato a Roma, il centrocampista azzurro Daniele De Rossi risponde anche alle voci secondo cui si sarebbe rifiutato di entrare nel finale dei tempi supplementari, nonostante l’infortunio, per calciare dal dischetto.

“Non scherziamo, non mandiamo in giro altre leggende. Vi sembro il tipo che si rifiuta di andare sul dischetto? Conte non me lo ha chiesto e basta. Del resto non mi ero neanche scaldato durante la partita” le parole riportate da ‘Il Messaggero’.

De Rossi, poi, conclude: “Siamo tutto tranne che contenti. La felicità è un sentimento destinato ad altre giornate, non certo dopo l’eliminazione da un Europeo e soprattutto se hai meritato un altro risultato. Sotto l’aspetto degli infortuni forse è stato il mio peggior anno da quando gioco a calcio. Questa volta però è stata una botta. Lì per lì non sentivo neanche il dolore, poi ho dovuto chiedere il cambio. Ho provato a recuperare per i quarti ma non ce l’ho fatta”.