Sport

Diritti televisivi, Lega calcio spaccata: le sei big se ne vanno

Diritti televisivi, Lega calcio spaccata: le sei big se ne vanno

Diritti televisivi, Lega calcio spaccata: le sei big se ne vanno

ROMA – La Lega di Serie A si è spaccata. I rappresentanti di Fiorentina, Inter, Juventus, Milan, Napoli e Roma hanno abbandonato l’assemblea elettiva vista l’insanabile frattura con le altre 14 società della massima serie.

Adriano Galliani, ad del Milan, ha comunicato la posizione dei sei club di serie A. Uscendo da via Rosellini – a nome delle altre società – ha spiegato: “Vista l’insanabile frattura con le altre squadre, Juve, Inter, Fiorentina, Napoli, Roma e Milan, che rappresentano l’80% dei tifosi italiani, hanno deciso di abbandonare l’assemblea perché è impossibile trovare una soluzione”. Alla base dello strappo la ripartizione dei diritti televisivi, come ha sottolineato Galliani quale portavoce dei dissidenti.

“Di sopra ci sono 14 squadre e decideranno cosa fare – ha aggiunto l’attuale vice presidente di Lega -. Di certo non potranno decidere su questioni economiche, che sono preponderanti, perché ci vogliono 15 voti. La governance è una foglia di fico per finire ai soliti problemi economici di questa Lega. Ora l’assemblea andrà avanti, o non andrà avanti, con 14 squadre”.

E a chi ha chiesto se a questo punto sia ancora più reale il rischio di un commissariamento, Galliani ha risposto: “Ognuno tragga le sue conclusioni, noi non le traiamo”.

 

To Top