Blitz quotidiano
powered by aruba

Domenico Berardi, Squinzi: “Alla Juventus? Non è detto…”

MILANO – Il presidente del Sassuolo, Giorgio Squinzi, mostra i muscoli alla Juventus e alle domande di mercato risponde così: “Domenico Berardi andrà sicuramente al Torino? Mah, non è detto”.

Da tifoso sfegatato del Milan, il presidente del Sassuolo dedica parole al miele per Silvio Berlusconi: “Lui è irraggiungibile. L’altro giorno ho visto in tv uno speciale sulla sua vita milanista, ai goal di Van Basten o di Sheva stavo per mettermi a piangere. Ma anche il Sassuolo è una bella storia, una società che ho comprato nel 2003 per 35 mila euro e che è arrivata dove è arrivata”. “Rappresentiamo una città di 40 mila abitanti, l’ambizione è diventare la seconda squadra degli italiani, abbiamo le idee chiare e un progetto ben definito: puntare sui giovani ed esaltare i giocatori nati nel nostro Paese – spiega ancora Squinzi – Quest’anno andare in Europa mi sembra molto difficile, mi piacerebbe chiudere al settimo posto. Più malato il calcio o l’Italia? Il pallone è lo specchio del Paese. La ripresa c’è, ma è debole…”.

E poi una battuta sul caso Luciano Spalletti-Francesco Totti: “Sto a metà strada: Spalletti è stato un po’ brusco, Totti deve farsi un esame di coscienza e capire che a quasi 40 anni… L’ho sempre ammirato, avrei voluto vederlo nel Milan. Sono contento che potrebbe aver segnato proprio al Sassuolo l’ultimo gol della sua straordinaria carriera”.