Blitz quotidiano
powered by aruba

Elia Viviani, primo in omnium ciclismo su pista. Ora solo una prova

RIO DE JANEIRO – Elia Viviani in testa dopo cinque prove della specialità omnium di ciclismo su pista: l’azzurro consolida il primo posto in classifica nell’omnium a una prova dal termine, la corsa a punti che alle 22.23 italiane deciderà le medaglie dopo due giornate. Nel giro lanciato, 250 metri a tutta velocità, l’azzurro ha fatto segnare il secondo tempo (12″660, personale migliorato anche in questa gara) e ha portato da 14 a 16 i punti di vantaggio sul secondo classifica, Mark Cavendish. La classifica ora vede Viviani a quota 178, Cavendish a 162, Hansen a 152, Kennett e Boudat a 150, O’Shea a 144, Gaviria a 140 e Kluge a 134.
Ma conservare il primato sarà tutto fuorché semplice.

Viviani aveva chiuso la mattinata (il pomeriggio in Italia, ndr) – dopo la prova del chilometro a cronometro – con 140 punti, davanti al francese Thomas Boudat (126) e all’inglese Mark Cavendish. Restano nel pomeriggio il giro lanciato, alle 16 ora locale, e la corsa a punti, alle 17.23.

Scrive Paolo Marabini su Gazzetta:

Poi Hansen e Gaviria a 118, Kluge e O’Shea a 114. Prossima gara il giro lanciato, alle 16 locali, le 21 italiane. Poi a chiudere la corsa a punti decisiva che scatterà alle 17.23 brasiliane, le 22.23 in Italia.

Al velodromo del Parco olimpico l’azzurro Elia Viviani aveva chiuso al secondo posto la prima delle due giornate dell’Omnium. Dopo tre prove, l’italiano era secondo in classifica con 104 punti, due in meno del francese Boudat, e otto in più del grande favorito, Mark Cavendish. Le medaglie saranno assegnate nella serata brasiliana al termine della corsa a punti.