Blitz quotidiano
powered by aruba

Euro 2016, Roy Hodgson si dimette dopo ko Inghilterra contro Islanda

LONDRA – Roy Hodgson si è dimesso da ct dell’Inghilterra. Il tecnico paga la clamorosa eliminazione della nazionale dei tre Leoni a Euro 2016 per mano dell‘Islanda durante la partita di lunedì sera a Nizza.

Hodgson ha dato l’annuncio durante la conferenza stampa post match. “Abbiamo fatto ciò che abbiamo potuto, ha detto. Ai ragazzi non posso imputare nulla, si sono impegnati fino in fondo, nessuna colpa per questo, abbandoneranno questo torneo con e me e li ringrazio per l’impegno e per questo viaggio fantastico”.

“Mi dispiace che finisca così – ha aggiunto Hodgson – ma queste cose capitano nel calcio. Avrei voluto rimanere sulla panchina dell’Inghilterra per altri due anni, ma sono un uomo pratico e so che dipendiamo dai risultati. Spero che riuscirete presto a vedere la nazionale inglese nella finale di un grande torneo”. Il ct ha ricordato che il suo contratto scadeva dopo gli Europei, “per cui è arrivato adesso il momento che sia qualcun altro a prendere la guida di questo giovane e talentuoso gruppo”.

Hodgson era arrivato alla guida della nazionale nel maggio del 2012, firmando un contratto di 4 anni: con la nazionale ha raggiunto i quarti agli Europei di quell’anno, eliminato ai rigori dall’Italia. Ai Mondiali del 2014 era stato eliminato nella fase a gironi (un solo punto in tre gare) e adesso il nuovo flop europeo.    Hodgson è il terzo tecnico a rassegnare le dimissioni per i risultati ad Euro 2016 dopo Leonid Slutski (Russia) e Anghel Iordanescu (Romania). 

IL MATCH – Islanda batte Inghilterra 2-1 (2-1), in una partita degli ottavi di finale di Euro 2016, disputata sul terreno dello Stade de Nice, a Nizza (Francia), e si qualifica per i quarti di finale.

Inghilterra (4-3-3): Hart, Walker, Cahill, Smalling, Rose, Dele Alli, Dier (1′ st Wilshere), Rooney (41′ st Rashford), Sturridge, Kane, Sterling (15′ st Vardy). (13 Forster 23 Heaton, 12 Klyne, 16 Stones, 21 Bertrand, 4 Milner, 8 Lallana, 14 Henderson, 19 Barkley). All.: Hodgson.

Islanda (4-4-2): Halldorsson, Saevarsson, Arnason, R. Sigurdsson, Skulason, Gudmundsson, G. Sigurdsson, Gunnarsson, B. Bjarnason, Sigthorsson (32′ st E. Bjarnason), Bodvarsson (43′ st Traustason). (12 Kristinsson, 13 Johnsson, 3 Hauksson, 4 Hermannsson, 5 Ingason, 19 Magnusson, 16 Sigurjonsson, 20 Hallfredsson, 11 Finnbogason, 22 Gudjohnsen). All.: Lagerbaeck.     Arbitro: Skomina (Slovenia).

Reti: nel pt 4′ Rooney (rigore), 6′ R. Sigurdsson, 18′ Sigthorsson      Angoli: 7-2 per l’Inghilterra.    Recupero: 0′ e 3′.    Ammoniti: G. Sigurdsson per ostruzionismo, Sturridge e Gunnarsson per gioco falloso.

* I GOL **    – 4′ pt:  Halldorsson rovina addosso a Sterling, buttandolo giù in area. Skomina assegna il rigore che Rooney trasforma, con un resoterra di destro che s’insacca alla destra del portiere islandese.     – 6′ pt: pareggio dell’Islanda. Ragnar Sigurdsson raccoglie una deviazione di testa di Kari Arnason, dopo un fallo laterale dalla destra, e insacca da pochi metri nell’angolo alla destra di Hart.     – 18′ pt: Sigthorsson firma lo storico sorpasso, battendo l’incerto Hart su assit di Bodvarsson.