Blitz quotidiano
powered by aruba

F1, Ferrari “messaggio segreto a Vettel”: assolta dalla Fia

ROMA – La Ferrari ha rischiato di essere sanzionata al Gran Premio di Melbourne (il primo della stagione) per un messaggio che in tanti hanno visto ma che quasi nessuno ha capito: “-3.2 LFS6 P1″. Per questo messaggio, comparso dopo una bandiera rossa durante la gara, la scuderia di Maranello è stata sottoposta a indagine dalla Fia e quindi prosciolta. Da quest’anno, infatti, il regolamento F1 stabilisce che i piloti debbano gareggiare senza assistenza esterna e sono vietate buona parte delle comunicazioni via radio e via muretto. Spiega la Gazzetta dello Sport:

Vettel è stato infatti mostrato il seguente messaggio: “-3.2 LFS6 P1″. In base al nuovo regolamento sportivo “il pilota deve guidare da solo e senza assistenze” e il divieto non riguarda solo i messaggi radio, ma anche quelli che vengono mostrati sul display del volante e sulle lavagne al muretto. Proprio quest’ultima situazione è stata investigata a Melbourne, ma la Fia, ascoltate le spiegazioni della Ferrari, ha valutato che non c’è stata alcuna infrazione al regolamento. A causa della bandiera rossa causata dall’incidente tra Alonso e Gutierrez, infatti, il riavvio delle vetture ha causato diverse problematiche, ha riferito il delegato tecnico Charlie Whiting. Il Cavallino ha spiegato che per risolvere un problema al software della centralina nella gestione dello stop è stato necessario fornire anche quell’indicazione al suo pilota.

Cosa voglia dire esattamente il messaggio lo spiega nel dettaglio il sito F1sport.it:

Per capirci qualcosa in più dovremmo scomporre la stringa “3.2-LFS6-P1” in tre parti. Il primo e ultimo token (cioè 3.2 e P1) indicano rispettivamente il vantaggio – su chi lo seguiva – e la posizione di Sebastian Vettel al momento dell’esposizione del cartello. Ovvio che la parte principale della stringa è quella centrale, cioè il token “LFS6”. Come riportano i colleghi di F1Talks.pl la dicitura FS6 si trova in basso al volante (potete vedere il dettaglio dell’immagine) e rappresenterebbe una delle possibili mappature motore che il pilota può settare quando è in pista. Sul voltante però c’è solo la dicitura FS6, quindi rimane da capire cosa sia quella L che la precede.
Da notare che quando Vettel si è visto recapitare il messaggio era in un fase in cui perdeva terreno dalla Mercedes di Rosberg e le sue gomme erano probabilmente in fase di degrado. Questa informazione è importante perché la L stessa potrebbe rappresentare la parola “low” o “lean”, ovvero la volontà di settare una mappatura più “magra” per addolcire il lavoro sugli pneumatici, cosa che sarebbe servita al tedesco. Ovviamente ci teniamo a sottolineare che siamo nel campo delle supposizioni.