Fiorentina

Calciomercato Fiorentina, Kalinic rifiuta i soldi della Cina e dice no a Cannavaro

Calciomercato Fiorentina, Kalinic rifiuta i soldi della Cina e dice no a Cannavaro

Calciomercato Fiorentina, Kalinic rifiuta i soldi della Cina e dice no a Cannavaro (Ansa)

CALCIOMERCATO FIORENTINA – “Kalinic è un giocatore della Fiorentina ed allenarlo è una gioia”.

Paulo Sousa lo ha sempre detto e lo ha ribadito anche oggi, alla vigilia della trasferta con il Chievo.

L’attaccante mancherà per squalifica, non perché prossimo alla cessione. Sul portale croato Sportske.hr il giocatore ha annunciato che non intende trasferirsi in Cina, al Tianjin, rifiutando un’ingaggio faraonico (si sussurra da 10 milioni di euro a stagione per 4 anni):

“Resto alla Fiorentina, è una mia decisione – ha dichiarato – Voglio giocare in Italia, nel club dove sono da 2 anni e in cui mi trovo bene. C’è stata un’enorme pressione, tutti mi spingevano lì, come se i media si volessero sbarazzare di me, ma non la Fiorentina e i suoi tifosi. Non ho mai detto che mi sarebbe piaciuto andare anche se naturalmente quando ho ricevuto l’offerta ho riflettuto”. Poi, però, ha preso una decisione:

“Mi preme sottolineare di non aver mai espresso la volontà di partire. Non so quanto il Tianjin abbia proposto alla mia società, io ho ricevuto un’offerta ma ho deciso di rimanere e questa è la mia scelta finale”. Una volta verificata la veridicità delle parole del giocatore ed al termine di un colloquio tra Kalinic e la dirigenza viola, la Fiorentina ha emesso un comunicato per esprimere tutta la sua soddisfazione:

“Abbiamo piacere che Nikola voglia proseguire la sua carriera qui. Non ci siamo mai seduti a nessun tavolo di trattativa per la sua cessione in quanto lo consideriamo un punto di forza della squadra. L’importante clausola rescissoria (50 milioni di euro, ndr) è stata inserita proprio per scoraggiare eventuali acquirenti”.

Resta da vedere se il club cinese allenato da Fabio Cannavaro deciderà di alzare l’offerta. Nei giorni scorsi è stata ventilata la cifra di 38 milioni, lontana dalla clausola che la Fiorentina intende far rispettare. E intanto registra la posizione dell’attaccante che nelle prossime ore si incontrerà col suo agente Tomas Erceg. Nel frattempo Sousa punta a dar continuità al successo sulla Juve: “Una vittoria che vale doppio”.

In questa stagione i viola hanno battuto due volte il Chievo, l’ultima in Coppa Italia: per provare a centrare il tris il tecnico medita di rilanciare Babacar anche perché l’altro attaccante di ruolo, Mauro Zarate, passerà al Watford per poco più di 2,5 milioni.

To Top