Blitz quotidiano
powered by aruba

Flavio Briatore: “Ferrari? Non si vince con i proclami…”

ROMA – Un Flavio Briatore a tutto campo, quello intervenuto a La politica nel pallone, su Gr Parlamento. Si parla di Formula 1 e si parte dalle critiche alla Ferrari (e ai “proclama” di Sergio Marchionne): “Non si vincono i campionati con i proclami – avverte mister Billionaire -. E la Ferrari deve stare attenta anche al secondo posto”.

Il 66enne manager, inoltre, consiglia al Cavallino di cambiare sede: “È difficile che qualcuno venga a Maranello, non è un posto dove chi sta in Inghilterra sogna di vivere. Alla Ferrari suggerisco di cambiare, sono stato 20 anni in Formula 1 e le cose non succedono con i miracoli. Ci vuole creatività, inventiva e materiale umano. In Inghilterra, in 60 chilometri ci sono dieci team, Maranello è molto lontano elogisticamente paga dazio per questo”.

Dunque, dopo aver tirato le orecchie al presidente Marchionne, che forse troppe volte e troppo improvvidamente ha parlato di titolo mondiale per la Ferrari, sul suo conto aggiunge: “È un entusiasta e ci ha messo la faccia, cosa difficile per un presidente di un grande gruppo. Non fa mancare alcun supporto finanziario al team, ma è sempre quello di qualche anno fa. Magari si facciano meno proclami l’anno prossimo, così si vince”, ribadisce con un pizzico di polemica.