Sport

Coppa Italia. Lazio, Fiorentina e Bologna ai quarti: il tabellone

Formazioni, Coppa Italia: Lazio-Siena, Udinese-Fiorentina e Napoli-BolognaROMA – Gli ottavi di finale di Coppa Italia si sono conclusi oggi.

Lazio, Fiorentina e Bologna si sono qualificate ai quarti.

Pur soffrendo molto più del previsto la Lazio si qualifica ai quarti di finale della Coppa Italia, dove sfiderà il Catania, dopo aver battuto per 5-2 al termine dei calci di rigore il Siena.

Un esordio amaro quello sulla panchina di senese Beppe Iachini. La formazione toscana infatti aveva a lungo cullato il sogno di fare il colpaccio all’Olimpico.

San raffaele

Il primo tempo scorre via senza troppe emozioni. L’unica giunge al 29′ quando Floccari costringe il portiere ospite Farelli ad un difficile intervento.

La sfida si sveglia nella ripresa. Ad aprire le marcature a sorpresa è il Siena. Al 65’i bianconeri infatti sfruttano un rinvio maldestro di Ciani che fa carambolare il pallone contro il compagno Cana per il più classico degli autogol.

Petkovic manda in campo Mauri e Ledesma ma è ancora il Siena a rendersi pericoloso con Reginaldo. La Lazio risponde con Kozak e Mauri ma, nel recupero, è Larrondo a sprecare una facile occasione per il raddoppio. Cambio di fronte e pareggio laziale all’ultima occasione utile.

A spedire la palla alle spalle di Farelli è Ciani con un poderoso colpo di testa. Anche nei supplementari i toscani hanno le chance migliori ma la sfida si decide ai rigori.

Dal dischetto i laziali sono perfetti con Mauri, Ledesma, Floccari e Kozak mentre Carrizo respinge le conclusioni di Vergassola e Larrondo per il trionfo dei padroni di casa.

Una bella Udinese saluta la Coppa Italia. Al ‘Friuli’ infatti vince una cinica Fiorentina, a cui basta un tiro di Borja Valero deviato da un difensore per raggiungere i quarti di finale dove sfiderà la Roma in una gara che promette spettacolo.

La prima mezzora è tutta di marca friulana con Pinzi e Di Natale a sfiorare il vantaggio. La squadra di Guidolin spinge ma viene beffata al primo errore.

Chiusura fallita da parte di Basta e realizzazione di Borja Valero. La ripresa è decisamente più scoppiettante. Di Natale sfiora il pareggio al 3′ poi al 6′ è il fiorentino Pasqual a timbrare la traversa con una superba punizione mancina. Al 24′ il portiere ospite Neto è bravissimo a respingere un preciso colpo di testa di Di Natale.

Il forcing Udinese lascia spazio alla Fiorentina ma Cuadrado alla mezzora spreca l’occasione del raddoppio. I bianconeri ci provano fino alla fine ma il risultato non cambia più.

L’ultima occasione è per Muriel nel recupero ma l’attaccante è fermato dall’attenta difesa della Fiorentina.

“Rispetto al solito non abbiamo giocato bene ma c’è stato grande spirito. A me la squadra è piaciuta tantissimo”, ha spiegato a fine gara Vincenzo Montella.

“Il calcio è fatto di episodi – gli ha fatto eco Francesco Guidolin – Noi abbiamo creato tanto e siamo arrivati molti vicini al gol ma abbiamo preso un’autorete sulla quale loro hanno costruito il passaggio del turno”.

Il Bologna si qualifica per i quarti di finale di Coppa Italia espugnando per 2-1 il campo del Napoli. Partenopei in vantaggio al 12’pt con Cavani, pareggio di Pasquato al 38’pt e rete decisiva di Kone al 46’st. Nei quarti di finale gli emiliani sfideranno l’Inter.

“Complimenti alla squadra, abbiamo fatto una grande prestazione”. Così il tecnico del Bologna, Stefano Pioli, ai microfoni di Rai Sport commenta la vittoria in Coppa Italia sul campo del Napoli.

“E’ chiaro che abbiamo avuto anche un pizzico di fortuna – ha aggiunto sinceramente – ma la squadra ha messo in campo un grande spirito”. “I quarti contro l‘Inter? Prima ci sono due gare importantissime di campionato – ha aggiunto – mi auguro anche di poter recuperare qualche infortunato per avere più possibilità di scelta”.

“Sono contento perché ho segnato un gol decisivo. Il Napoli è una grande squadra ma noi siamo venuti a giocare questa gara con lo stesso atteggiamento di domenica scorsa ed abbiamo dimostrato che siamo una squadra forte”.

Così il centrocampista del Bologna, Panagiotis Kone, ai microfoni di Rai Sport. “Abbiamo giocato con tanti giovani che hanno fatto una prestazione molto importante – ha aggiunto – sono molto felice anche per loro”.

Lazio-Siena 5-2 dopo i calci di rigore. Marcatori: Lorik Canà autogol 58′ (S), Michael Ciani 95′ (L). 

LAZIO (3-5-2): Carrizo; Diakitè, Cana, Ciani; Cavanda, Brocchi, Hernanes, Onazi, Lulic; Floccari, Kozak. A disp.: (Marchetti, Bizzarri, Biava, Konko, Radu, Scaloni, Ledesma, Mauri, Gonzalez, Klose, Rozzi) All. Petkovic

SIENA (4-3-1-2): Farelli; Contini, Neto, Paci, Belmonte; Valiani, Vergassola, Del Grosso; D’Agostino; Bogdani, Reginaldo. A disp.: (Pegolo, Dellafiore, Felipe, Rubin, Coppola, Bolzoni, Mannini, Rosina, Rodriguez, Verre, Calaiò, Larrondo) All. Iachini

Arbitro: Giacomelli di Trieste (Giachero-Altomare; IV°: Di Paolo).

Udinese-Fiorentina 0-1, marcatori: Borja Valero 37′ (F).

UDINESE (3-5-1-1): Brkic; Heurtaux, Danilo, Domizzi; Basta, Pinzi, Allan, Lazzari, Pasquale; Pereyra; Di Natale. All.: Guidolin.

FIORENTINA (3-5-2): Neto; Roncaglia, Gonzalo, Tomovic; Cuadrado, Fernandez, Pizarro, Valero; Pasqual; Jovetic, Seferovic. All.: Montella.

ARBITRO: Calvarese di Teramo.

Napoli-Bologna 1-2 Cavani 11′ (N), Pasquato 37′ (B) e Kone 92′ (B).

NAPOLI (3-4-1-2): Rosati; Uvini, Fernandez, Campagnaro; Mesto, Donadel, Inler, Dossena; El Kaddouri; Vargas, Cavani. All. Mazzarri
BOLOGNA (4-2-3-1): Agliardi; Garics, Sorensen, Carvalho, Abero; Riverola, Guarente; Taider, Kone, Pasquato; Paponi. All. Pioli.

Il tabellone dei quarti di finale. 

Inter-Bologna

Roma-Fiorentina

Lazio-Catania

Juventus-Milan.

To Top