Blitz quotidiano
powered by aruba

Gran Premio Cina: vince Rosberg, seconda Ferrari Vettel

ROMA – La Mercedes di Nico Rosberg ha vinto il Gran Premio di Cina, terza prova del Mondiale di Formula 1 2016. Seconda la Ferrari di Sebastian Vettel davanti alla Red Bull di Daniil Kvyat.

Quarta posizione nel Gran Premio di Cina per la Red Bull di Ricciardo davanti alla Ferrari di Raikkonen e alla Williams di Massa. Settima la Mercedes di Hamilton che ha preceduto le due Toro Rosso di Verstappen e Sainz. Chiude in zona punti la Williams di Bottas. Dodicesima al traguardo la McLaren di Alonso davanti al compagno di squadra Button.

”La mia partenza non è stata perfetta, mi sono trovato in mezzo, Kvyat è arrivato con molta velocità e Kimi (Raikkonen, ndr) è arrivato a sinistra e non ho potuto far altro che prenderlo. Non è stata la cosa migliore per il team, mi dispiace molto”.

Sebastian Vettel ricostruisce così la sua partenza nel Gp di Cina dopo aver rimproverato nel retro-podio Daniil Kvyat, reo d’averlo spinto verso la Ferrari del compagno di squadra Kimi Raikkonen. ”Mi sei venuto addosso – dice nel retro-podio Vettel al pilota russo della Red Bull – sei arrivato come un razzo, c’era anche una macchina a sinistra. Capisco che è una gara, stavolta ti è andata bene”. E con un evidente ghigno Kvyat replica a Vettel: ”dai piantala dimentica, siamo entrambi sul podio” Poi sul podio, quando i due piloti appaiono più sereni dopo essersi chiariti, Kvyat aggiunge: ”penso d’aver fatto una bella partenza, ho visto lo spazio e ho cercato di andare dentro, certo ho rischiato ma continuerò a farlo”.

”La partenza non è stata ideale, ma oggi la mia macchina era grandiosa, e sono riuscito a creare un margine consistente”. Nico Rosberg racconta così la sua gara nel Gp di Cina dominata praticamente dall’inizio alla fine. ”Ho cercato di spingere subito per aumentare il divario – aggiunge Rosberg – ed è andata bene”.