Blitz quotidiano
powered by aruba

Graziano Pellè in Cina: guadagnerà 38 milioni in 2 anni e mezzo

ROMA – Ora è ufficiale: Graziano Pellè lascia l’Europa e firma fino al 2018 con il club attualmente penultimo nella Serie A cinese: lo Shandong Luneng. ellè compirà 31 anni il 15 luglio: firmando questo contratto si è fatto un regalo da 38 milioni in 2 anni e mezzo. L’attaccante, infatti, ha firmato fino alla fine del 2018 e guadagnerà circa 15 milioni a stagione. Lo Shandong Luneng è attualmente penultimo nella Super League cinese con 13 punti in 16 partite.

“Il mio europeo resta positivo? Non me ne frega niente, sono triste e chiedo scusa agli italiani”. Graziano Pellè ha il volto pallido e il tono di voce basso e risponde dimesso alle domande dell’Ansa sul bilancio di Francia 2016. “Se avessi segnato sarei diventato un fenomeno, così invece…Mi dispiace per tutti, ma non si dica che volevo provocare Neuer: lui neanche se n’è accorto, semplicemente facendo il gesto dello scavetto lo volevo costringere a rimanere fermo”.

Il video di Pellè che va sul dischetto e viene ripreso dalle telecamere mentre fa segno al portiere della Germania e sembra dirgli “Ti faccio il cucchiaio, ha fatto il giro del web. La conclusione è tristemente nota: Pellè sbaglia il rigore che avrebbe portato l’Italia in vantaggio contro la Germania. E giù tutti a dargli dello spaccone.

“A fine partita – prosegue Pellé – Neuer è venuto anche a farmi i complimenti. Nessuno dica che volevo fare lo sbruffone. Certo, mi dispiace davvero tanto quello che è successo: e pensare che in allenamento sia io che Zaza la mettiamo sempre dentro la palla. Il fatto è che a Bordeaux ho provato ad allargare il tiro, diciamo che ho allargato troppo”.

L’attaccante spiega poi il meccanismo di selezione dei rigoristi: “La lista l’ha fatta Conte e più o meno era quella. Poi ognuno diceva se se la sentiva di tirare. E io purtroppo me la sentivo molto…”.