Blitz quotidiano
powered by aruba

Inter, Brozovic fermato ubriaco e senza patente

APPIANO GENTILE (COMO) – “Brozovic si sta inserendo benissimo adesso, diventerà uno dei migliori centrocampisti in assoluto. Non vogliamo cederlo neanche di fronte ad un’offerta enorme. Abbiamo già fatto sacrifici”.

Il tecnico dell’Inter Roberto Mancini blinda il centrocampista croato e minimizza anche sulla disavventura del giocatore in Croazia durante la sosta natalizia.

Brozovic, infatti, è stato fermato alla guida della sua macchina, senza patente perché già ritirata e con un tasso alcolemico sopra il limite.

“Non mi sembra avesse un tasso alcolico così alto – commenta Mancini – poi era in vacanza. Deve fare più attenzione ma non è niente di che. Per uno che non beve basta un bicchiere di vino…”.

Brozovic ha iniziato la carriera nella massima serie croata con Hrvatski dragovoljac e Lokomotiva Zagabria.

Alla fine dell’agosto 2012 si trasferisce alla Dinamo Zagabria per 2,4 milioni di euro. Segna il suo primo gol in campionato il 14 aprile 2013, nell’incontro casalingo con l’Inter Zaprešić. Nella stagione successiva mette a segno la sua prima doppietta in carriera, in occasione della vittoria esterna della sua squadra contro lo Slaven Belupo.

Il 26 gennaio 2015 viene ufficializzato il suo trasferimento all’Inter con un prestito biennale con obbligo di riscatto fissato a 8 milioni più 2 di bonus, firma un contratto fino al 30 giugno 2019 da 1,5 milioni all’anno e decide di indossare la maglia numero 77.

Esordisce in Serie A il 1º febbraio nella sconfitta per 3-1 contro il Sassuolo,  diventando il 900° calciatore ad indossare la maglia nerazzurra. Schierato come interno da Mancini nel 4-3-1-2, gioca ben 192 palloni nelle due gare successive.

Segna la prima rete nell’ultimo turno di campionato, nella vittoria per 4-3 contro l’Empoli.   Inizia bene la stagione successiva visto che il tecnico Mancini gli affida spesso la maglia da titolare e lui segna il suo primo gol stagionale il 22 novembre in Inter-Frosinone 4-0, ripetendosi il 12 dicembre segnando un eurogol che sancisce il 4-0 contro l’Udinese.

Appena 3 giorni dopo, il 15 Dicembre sigla il suo primo gol in Coppa Italia contro il Cagliari, segnando un gol identico a quello precedente contro l’Udinese.