Inter

Calciomercato Inter, Pioli in bilico dopo addio sogno Champions

Calciomercato Inter, Pioli in bilico dopo addio sogno Champions

Calciomercato Inter, Pioli in bilico dopo addio sogno Champions (Ansa)

MILANO – La rincorsa e’ finita. L’Inter si deve arrendere, ancora una stagione senza titoli, anzi senza neanche aver raggiunto l’obiettivo della Champions, come Suning avrebbe voluto.

La sconfitta in casa contro la Sampdoria polverizza le residue speranze di una gia’ difficile risalita.

E il futuro di Stefano Pioli in nerazzurro diventa un rebus. Il purgatorio dell’Inter non accenna a concludersi: l’era post Triplete resta avara di soddisfazioni e condizionata da una certa superbia che ha spinto i nerazzurri a gettare alle ortiche tutte le possibilita’, fuori dall’Europa League, dalla Coppa Italia e anche dalla corsa al terzo posto.

Un fallimento annunciato i cui sintomi si erano manifestati gia’ in estate nella devastante trasferta americana quando Roberto Mancini getto’ la spugna per le incomprensioni con la coppia Bolingbroke-Thohir.

Mancini – evidentemente – aveva capito che la squadra non aveva la qualita’ per competere alla pari, non con la Juventus, ma neanche con Roma e Napoli. Per non parlare di Lazio e Atalanta, avanti in classifica.

Ad affossare l’Inter ci ha pensato soprattutto Thohir che, imputandosi su Frank De Boer, ha reso quasi proibitivo ogni sogno di grandezza. Un errore dietro l’altro che spiega il risultato di oggi. Pioli ci ha messo del suo, decidendo di schierare titolare un giocatore disastroso come Marcelo Brozovic in una sfida importante come quella con la Sampdoria.

Dopo il pari a Torino, la debacle contro i blucerchiati certifica in via definitiva che l’Inter ha bisogno di almeno cinque o sei innesti di qualita’ per ambire ad importanti traguardi. Candreva, Joao Mario, Banega, Brozovic, Gabigol e anche gli altri non possono fare da architrave a un gruppo vincente.

Lo stesso Icardi – che pure e’ un campione – dimostra limiti e improvvisi black out. Anche Gagliardini, che si e’ infortunato per fortuna non gravemente, non e’ giocatore che puo’ fare la differenza.

Pioli e’ stata l’unica mossa azzeccata della stagione, ha cercato di rimediare a disastri altrui ma non e’ riuscito nel miracolo pur commettendo alcuni errori di cui comunque si e’ anche assunto la responsabilita’.

Oggi discorso alla squadra per cercare di salvare il salvabile, dare una scossa e chiudere il campionato nel modo migliore possibile. Il futuro di Pioli e’ in bilico, nonostante un’ottima media punti, 2,11 a partita, poco meno del Napoli con 2,13.

Suning potrebbe decidere di cambiare non tutto ma molto, procedere a una nuova fase di rinnovamento e scegliere, insieme a nuovi giocatori, anche un allenatore di prestigio internazionale.

Antonio Conte resta in cima alle preferenze della societa’ ma sara’ molto difficile portarlo a Milano: l’unica condizione sarebbe quella di una una rottura con il Chelsea.

Simeone ha perso appeal e il giro di valzer annunciato sulle principali panchine italiane potrebbe avere ripercussioni decisive anche sull’Inter.

Difficile prevedere cosa succedera’ ma quest’Inter che annaspa a ridosso delle grandi sembra destinata a cambiare radicalmente in funzione delle ambizioni dei nuovi proprietari cinesi.

Thohir dira’ addio, al suo posto arrivera’ Zhang Jr, gia’ a Milano in pianta stabile. A giugno sara’ tempo di ribaltoni: Pioli ha ancora qualche chance di restare, le ultime partire diranno l’ultima parola sul suo futuro con un derby ancora da giocare.

Sara’ il derby della malinconia tra due ex grandi, in palio appena l’Europa League, aspettando tempi nuovi.

To Top