Inter

“Icardi non è il nostro capitano”: alla Curva Nord Inter non bastano le pagine strappate

"Icardi non è il nostro capitano": alla Curva Nord Inter non bastano le pagine strappate

“Icardi non è il nostro capitano”: alla Curva Nord Inter non bastano le pagine strappate (foto Ansa)

MILANO – “Icardi non è il nostro capitano. Né ora né mai. È un capitolo chiuso. Non ne vogliamo più parlare né sapere nulla. La Curva farà la curva come ha sempre fatto”. È la posizione della Curva Nord dell’Inter all’indomani della decisione del club nerazzurro di lasciare la fascia all’attaccante argentino.

“Per noi il capitano deve essere un simbolo – scrivono in una nota gli ultras -. Esperienza, carisma, umiltà, serietà ed intelligenza. Picchi – Facchetti – Mazzola – Bergomi – Zanetti. Praticamente l’antitesi di Icardi. Il comunicato della Società Inter non può quindi trovare il nostro accordo. Lo capiamo. Nelle logiche, nelle motivazioni. Ma non possiamo accettarlo. Icardi si è scusato per i toni e non per i contenuti di quanto ha scritto”.

Che aveva scritto Icardi? Nella sua autobiografia il centravanti argentino aveva raccontato di uno scontro piuttosto duro con gli ultras nerazzurri al termine di Sassuolo-Inter del 2015. Icardi aveva detto di aver subito minacce e di aver minacciato a sua volta i facinorosi. Motivo per cui la Curva l’ha fischiato sonoramente durante l’ultima partita di campionato contro il Cagliari e l’hanno contestato fin sotto casa. All’indomani di tutto questo la fascia di capitano di Icardi era stata messa in discussione, prima che la società gliela confermasse, a patto però che cancellasse dal libro le pagine “incriminate”.

“Credo che sia impossibile una ricucitura dei rapporti con Icardi. E’ una persona che ha minacciato di morte. Non penso di poter dialogare con una persona così”, aveva già detto Franco Caravita, leader della Nord, a ‘Radio Calcio 24 Show’ prima della retromarcia di Icardi.

Caravita aveva escluso che le contestazioni degli ultras abbiano provocato l’errore di Icardi dal dischetto durante la partita contro il Cagliari: “Non è colpa nostra se Icardi non segna il rigore. L’Inter titolare in casa perde punti con Bologna e Cagliari e poi con le seconde linee in Europa League prende schiaffi da tutti. I problemi non siamo noi”.

To Top