Blitz quotidiano
powered by aruba

Inter: conti in rosso, Thohir in cerca di soci? Società nega

MILANO – Erick Thohir, presidente dell’Inter, è arrivato a un bivio: cedere la società o cercare soci in Cina per ripartire. Ma con un comunicato apparso sul sito, il club nerazzurro smentisce la notizia diffusa dai media questa mattina:

“F.C. Internazionale nega categoricamente che il presidente e azionista di maggioranza Erick Thohir stia prendendo in considerazione l’ipotesi di cedere il suo 70% di quote del club o parte di esso. Come parte della strategia a medio-lungo termine, il club ha chiesto a Goldman Sachs di vagliare la possibilità di identificare potenziali futuri partner commerciali in Asia. Questa è una cosa logica alla luce della enorme crescita di investimenti nello sport e nel calcio in particolare, in Asia e specificatamente in Cina. Il club continua nelle sue strategie commerciali e sportive. Allo stesso tempo sta lavorando a stretto contatto con la Uefa in merito al rispetto dei parametri del fair play finanziario. L’obiettivo resta il ritorno in Europa per competere ai massimi livelli”, si legge.

In queste ore si sta tenendo il Cda: nel bilancio 2014-2015 la perdita è stata di 140 milioni. E quest’anno, per accordi presi con la Uefa, la differenza tra costi e ricavi dovrà essere al massimo di 30 milioni di euro. Un traguardo che appare difficile da raggiungere anche con l’aumento di capitale di 20-30 milioni e che potrebbe spingere alla resa di Thohir.

Nei giorni scorsi Thohir avrebbe dato un ampio mandato alla Goldman Sachs per la ricerca di nuovi soci in Asia e in Cina, seguendo l’esempio del Manchester City. Pare ci sia un interessamento di ChemChina, il colosso cinese da 40 miliardi di fatturato azionista di maggioranza di Pirelli, lo sponsor di maglia che ha appena rinnovato con i nerazzurri. Goldman Sachs, guarda caso, è stato advisor di Pirelli nella trattativa con ChemChina.

Inoltre c’è la situazione legata a Massimo Moratti: dopo aver annunciato di essere disponibile a cedere il suo 30% di quote, sembra ora intenzionato a non vendere la sua parte. Ma se la Goldman Sachs troverà davvero investitori stranieri, allora anche l’ex presidente nerazzurro potrebbe cambiare idea.

Oggi Thohir presenzierà al Cda dell’Inter nel quale sarà approvato il bilancio semestrale al 31 dicembre 2015: ci sarà un aumento di capitale di 20-30 milioni di euro e si parlerà anche della nomina del nuovo direttore generale Giovani Gardini. L’attuale dg del Verona, amico dell’allenatore Mancini, sostituirà Marco Fassone, licenziato lo scorso settembre. Dopo il Cda, Thohir alle 16.30 incontrerà a casa Milan l’ad rossonero Barbara Berlusconi per discutere dell’ammodernamento di San Siro.