Inter

Inter festeggia 109 anni, dedica alla Juve: “Non conta solo vincere, conta come”

Inter festeggia 109 anni, dedica alla Juve: "Non conta solo vincere, conta come"

Inter festeggia 109 anni, dedica alla Juve: “Non conta solo vincere, conta come”

MILANO – Oggi, 9 marzo, sono 109 anni dalla fondazione dell’Inter e la società milanese ha voluto festeggiare con un post sul proprio sito ufficiale, nel quale viene ricordata l’origine del club, i suoi valori e i risultati ottenuti.

Neanche troppo velato il riferimento alla Juventus: al “Vincere non è importante, è l’unica cosa che conta” dei rivali, l’Inter risponde infatti “Non conta solo vincere, ma soprattutto come si vince”.

“La nostra è una storia diversa dalle altre. È la storia di un club con valori profondi stabiliti più di cento anni fa e che continuano a guidarci ancora oggi. Ogni giorno.

Siamo nati dalla visione di intellettuali, studenti, stranieri e artisti riuniti al ristorante l’Orologio di Milano. Condividevano un’idea moderna e innovativa per quel tempo: che Milano meritasse un palcoscenico internazionale, e una squadra internazionale.

E così il 9 marzo 1908 nacque l’F.C. Internazionale Milano. Una squadra che abbraccia la diversità, in cui tutti i giocatori si riconoscono sotto un’unica bandiera: quella del talento. In 109 anni di storia l’Inter è l’unica squadra italiana ad aver conquistato il Triplete e a non essere mai retrocessa. Da oltre un secolo i nostri valori – Unità, Integrità e Passione – guidano ogni nostra azione e ci fanno riconoscere agli occhi del mondo.

Giochiamo con unità – dalla nostra nascita abbiamo schierato giocatori di più di 47 nazionalità diverse e abbiamo tifosi appassionati in tutto il mondo. Siamo senza dubbio una famiglia del mondo che vince unita. Agiamo con integrità – onestà e correttezza ci guidano. Non conta solo vincere, ma soprattutto come si vince.

Giochiamo con passione – con un sentimento profondo che alimenta la nostra anima indomita. I nostri valori nascono da un forte credo che ci ispira e scorre nelle nostre vene. Noi siamo davvero fratelli del mondo.

Lottiamo con coraggio per ciò in cui crediamo a testa alta, e il nostro cuore batte forte. Noi siamo i nerazzurri”.

To Top