Inter

Luciano Spalletti nuovo allenatore Inter: è arrivato sì definitivo

Luciano Spalletti nuovo allenatore Inter: è arrivato sì definitivo
Luciano Spalletti nuovo allenatore Inter: è arrivato sì definitivo

Luciano Spalletti nuovo allenatore Inter: è arrivato sì definitivo (Ansa)

MILANO – E’ fatta: Luciano Spalletti è il nuovo allenatore dell’Inter. Manca ormai solo la firma, attesa tra lunedì e martedì, in calce al contratto biennale da 4 milioni di euro più bonus a stagione.

Oggi è arrivato il sì definitivo, dopo i contatti telefonici dei giorni scorsi, in un incontro a Firenze con il direttore sportivo Piero Ausilio e il direttore generale Giovanni Gardini, in cui sono stati definiti i dettagli contrattuali. Spalletti era diventato la prima scelta dell’Inter già da alcune settimane.

E’ stato Walter Sabatini a caldeggiare la sua candidatura in un summit a Roma con Ausilio e Steven Zhang, all’indomani della partita con la Lazio. Fino a quel momento l’Inter aveva valutato anche altri profili come quello di Antonio Conte, che non si era mai sbilanciato su un suo addio al Chelsea, e Diego Simeone, oltre al breve interessamento per Mauricio Pochettino.

A spuntarla è stato Spalletti, l’allenatore che più si è avvicinato alla Juventus negli ultimi anni. L’obiettivo di Suning è infatti interrompere l’egemonia bianconera e per farlo, è disposto a dargli piena fiducia e un budget importante da investire sul mercato.

L’Inter ha atteso che Spalletti chiudesse i rapporti con la Roma per intensificare i contatti e infine definire l’accordo. Ora può iniziare a lavorare con il club nerazzurro e dare inizio alla rivoluzione necessaria per rilanciare la squadra. Spalletti è stato scelto perchè uomo di polso, capace negli ultimi due anni di ottenere ottimi risultati sul campo.

Il secondo posto della Roma, con record di punti, è un traguardo importante, nonostante la sua seconda esperienza in giallorosso resti segnata dalla vicenda Totti e dalla difficile gestione di un addio che ha portato alla definitiva rottura con i tifosi. Suning è convito che abbia le carte in regola per riportare l’Inter in Champions e, poi, per lottare per lo scudetto.

Il club nerazzurro si è mosso con tempestività, memore degli errori della passata stagione. Ora Spalletti, insieme a Sabatini, Ausilio e Frederic Massara (ormai vicino all’addio alla Roma), programmerà il mercato tra tante cessioni e acquisti importanti. Si lavora per portare Rudiger a Milano e il difensore sarebbe pronto a seguire Spalletti diventando il primo acquisto della nuova era nerazzurra.

Perisic, sempre più vicino al Manchester United, sarà ceduto per fare cassa e rientrare nei parametri del Fair Play Finanziario. Murillo, Brozovic e Ranocchia potrebbero raggiungere Mancini allo Zenit. Banega e Gabigol non hanno soddisfatto le aspettative e faranno le valigie.

Sarà addio per i giocatori non all’altezza dell’Inter, protagonisti di una stagione deludente. Inzia l’era di Spalletti e l’obiettivo è tornare al vertice della Serie A.

To Top