Blitz quotidiano
powered by aruba

Iran, portiere nazionale posta foto con 2 donne: arrestato

L'avvocato di Makani però sostiene che si tratti di una montatura: "Le foto non hanno nulla a che fare con il mio cliente - ha detto Ali-Mohammadi Behnam -. Il suo account di messaggistica e il suo telefono cellulare sono stati violati".

ROMA – Sosha Makani, 29enne portiere iraniano dell’FC Persepolis, club numero uno nel suo Paese con 9 titoli vinti, è finito in carcere per aver postato su Instagram una foto assieme a due donne. In Iran infatti non è possibile pubblicare foto di donne senza tradizionale velo islamico. Makani, che ha partecipato al Mondiale 2014 con la sua nazionale, avrebbe violato l’articolo 17 della legge iraniana sui crimini informatici, secondo la quale “qualsiasi persona che pubblica le foto o video di altri privati o familiari tramite Internet senza il loro permesso, danneggiandoli o discreditandoli” rischia dai 91 giorni ai due anni di prigione (pena che può essere convertita in una multa tra i 155 ei 1230 euro).

L’avvocato di Makani però sostiene che si tratti di una montatura: “Le foto non hanno nulla a che fare con il mio cliente – ha detto Ali-Mohammadi Behnam -. Il suo account di messaggistica e il suo telefono cellulare sono stati violati”, mentre Hossein Abdi, portavoce del Persepolis, ha espresso la speranza che si tratti solo di un “malinteso” e che il loro numero uno possa essere rilasciato presto: “Faremo tutto il possibile per riavere Sosha, ma dobbiamo rispettare la decisione della magistratura”.

 


TAG:

PER SAPERNE DI PIU'