Italia

Italia altro show agli Europei di basket: Ucraina si inchina agli azzurri

Italia altro show agli Europei di basket: Ucraina si inchina agli azzurri

Italia altro show agli Europei di basket: Ucraina si inchina agli azzurri
FOTO ANSA

TEL AVIV (ISRAELE) – Anche l’Ucraina, dopo Israele, si inchina all’Italia di Marco Belinelli e Gigi Datome, ancora a percorso netto in questo Europeo di basket.

Gli Azzurri si sono imposti per 78-66 su una squadra molto fisica che in avvio li ha messi in difficoltà ma ne sono usciti grazie alla precisione nel tiro da fuori e alla giornata ottima di Belinelli, che ha chiuso con 26 punti e un notevole 6/12 da tre.

Ora l’Italia è pronta ad affrontare domani la Lituania ‘bestia nera’, teorica favorita del girone B, per proseguire sulla strada verso gli ottavi di finale in un girone complicato. Il primo quarto degli Azzurri è andato a rilento, nel tentativo di capire come interrompere le trame di un avversario che puntava tutto sui colossi Kravtsov e Pustovyi.

Pur senza mai far scappare gli ucraini, l’Italia non riusciva a prendere in mano la gara, ma nel secondo quarto c’è stata la svolta: Belinelli, in gran serata sotto gli occhi di coach Popovich, ha infilato tre triple consecutive spezzando l’equilibrio del match. All’intervallo il tabellone segnava 43-33, con Belinelli già a 21 punti (5/7 da tre) in 14 minuti.

Nel terzo quarto l’Ucraina ha provato a rientrare ma è stata respinta dalle triple di Datome, Baldi Rossi, Filloy e Aradori. Quando tutto sembrava deciso, negli ultimi 10′ l’Ucraina è risalita da -16 a -4, ma l’artiglieria pesante azzurra (Datome, Aradori e ancora Belinelli) ha colpito ancora riportando gli azzurri ad un rassicurante +13, rimasto quasi invariato fino alla sirena.

Soddisfatto Ettore Messina: “È stata una partita difficile e lo sapevamo – ha detto il ct -. Anche oggi bene la difesa e buoni tiri in attacco con ottime percentuali. All’inizio eravamo un po’ tesi ma ho visto che questa è una situazione comune anche ad altre squadre – ha sottolineato – e i ragazzi hanno avuto comunque la freddezza di reagire quando l’Ucraina è tornata sotto. Domani con la Lituania gli accoppiamenti difensivi saranno durissimi – ha concluso Messina – Possiamo vincere o perdere di 20 in un girone incerto”.

To Top