Sport

Joost van der Westhuizen morto: leggenda del rugby del Sudafrica era malato di Sla

Joost van der Westhuizen morto campione rygby sudafrica di Sla

CITTA’ DEL CAPO –  Joost van der Westhuizen è morto a 45 anni. La leggenda del rugby del Sudafrica che ha segnato il record di 38 mete in test match, è morto a Città del Capo per le complicazioni legate alla Sclerosi laterale amiotrofica, Sla, di cui era malato da tempo.

Il campione del rugby ha iniziato a stare male nel 2011, quando la Sla gli è stata diagnosticata. Nato a Pretoria il 20 febbraio del 1971, aveva giocato 89 volte in nazionale (dal 1993 al 2003), e con la maglia degli Springboks aveva disputato 3 Coppe del Mondo, vincendo quella storica, in casa, nel 1995, immortalata anche sul grande schermo.

Rimane memorabile un suo placcaggio in finale su Jonah Lomu, anche lui icona del rugby scomparso prematuramente, mentre la stella degli All Blacks ‘volava’ verso la linea di meta. Van der Westhuizen, fa sapere la fondazione benefica che porta il suo nome, “si è spento serenamente circondato dall’affetto dei suoi familiari”.

Sabato 4 febbraio le condizioni di Joost van der Westhuizen erano peggiorate ed era stato ricoverato in ospedale, ma poi era stato rimandato a casa. Rimane uno dei migliori mediani di mischia nella storia del rugby.

To Top