Blitz quotidiano
powered by aruba

Juventus – Bayern, streaming – diretta tv: dove vedere

TORINO – Juventus – Bayern, partita valida per l’andata degli ottavi di Champions League, verrà trasmessa in diretta tv esclusiva in Italia da Mediaset Premium alle ore 20.45.

Juventus-Bayern verrà trasmessa in diretta streaming su pc, cellulari smartphone e tablet attraverso l’applicazione per abbonati Mediaset PremiumPlay.

Le formazioni ufficiali di Juventus-Bayern Monaco.
Juventus: 
Buffon, Lichtsteiner, Barzagli, Bonucci, Evra, Cuadrado, Sami Khedira, Marchisio, Pogba, Mandzukic, Dybala.

Bayern Monaco: Neuer, Lahm, Kimmich, Alaba, Bernat, Vidal, Thiago, Robben, Müller, Costa, Lewandowski.

Appena quattro giorni fa, prima di Juve-Bologna, Allegri aveva predetto che delle due partite con il Bayern quella “decisiva” sarebbe stata il ritorno a Monaco.

Parole pronunciate, forse, per sgonfiare la pressione sull’andata: “non è – aveva sottolineato – ‘la’ partita della stagione”. A meno di 24 ore dal fischio d’inizio dell’appassionante sfida con i tedeschi, il tecnico bianconero corregge il tiro, pur senza smentirsi: “La prima è sempre la partita decisiva e per questo dovremo essere bravi, molto bravi: sarà molto più difficile che a Monaco”. Allegri sarebbe pronto ad accontentarsi dello 0-0, “un bel punteggio – dice – perché laggiù ci andrebbero bene due risultati su tre. L’ho già detto l’anno scorso (prima di Juve-Real, poi finita 1-1, ndr), ma mi sono beccato un miliardo e mezzo di insulti. Comunque, Juve-Bayern non finirà 0-0, credo che ci saranno tanti gol”.

Ci saranno Mandzukic e Khedira, “sono in buona condizione, pronti”, mentre è svanita la speranza di avere Chiellini ed Alex Sandro, non ancora guariti dagli infortuni. “Abbiamo tante possibilità di passare il turno – dice il tecnico livornese – il Bayern resta una delle favorite al successo finale, per noi è un test importante, ci siamo. La squadra è cresciuta, i giovani, grazie ai ‘vecchietti’ che sono tornati a fare i ‘vecchietti seri’, sono pronti a grandi partite”.

Sfida nella sfida, Juve-Bayern sarà anche Allegri contro Guardiola: “Pep è un grandissimo allenatore – dice il bianconero – la filosofia è la stessa che aveva a Barcellona, anche se al Bayern, pur avendo tanti campioni, gli manca Messi”. L’ottavo di finale che – dice Buffon – “è come fosse una semifinale” è anche la rivincita di tre anni fa, quando la Juventus ai quarti si schiantò contro la corazzata tedesca: “Forse – è l’analisi di Buffon – nel 2013 avevamo pensato che fosse più semplice. Ora siamo consapevoli che il Bayern è stabilmente una delle più forti d’Europa. Sarebbe già bello andarci a giocare il ritorno a Monaco con la possibilità di passare il turno; sarebbe già gratificante, una conferma dell’ottimo cammino dell’anno scorso”. Per spiegare con quale serenità i bianconeri si siano avvicinati alla partita, Gigi Buffon, rispondendo ad una domanda, prova a guardare a fine stagione.

“Mettiamo pure che non vinciamo né lo scudetto né la Champions, però abbiamo già preso la Supercoppa e possiamo conquistare la Coppa Italia. Giocare sullo stesso piano con il Bayern ed essere protagonisti nel testa a testa con il Napoli annullando l’handicap accumulato nelle prime giornate, vorrebbe comunque dire che siamo stati competitivi in tutti i tornei. E questa è la cosa che più conta”. Ma a fare lo scherzo al Bayern, la Juve ci pensa, eccome. “Tutti dicono che usciremo noi, vedremo – interviene Pogba – il Bayern è forte, anche la Juve lo è. Il nostro vantaggio è che non abbiamo nulla da perdere”.

Immagine 1 di 6
  • Allegri nella foto AnsaAllegri nella foto Ansa
  • Allegri nella foto Ansa
  • Juventus, Allegri nella foto Ansa
  • Allegri nella foto Ansa
  • Allegri nella foto Ansa
Immagine 1 di 6