Juventus

Allegri vara ‘Juve 2.0’ per campionato e Champions League

Allegri vara 'Juve 2.0' per campionato e Champions League

Allegri vara ‘Juve 2.0’ per campionato e Champions League – FOTO ANSA

TORINO – Il rientro dalla pausa per le nazionali riserva una gradita sorpresa ai tifosi della Juventus. La ripresa del campionato, sabato allo Stadium con il Sassuolo, permette infatti ad Allegri di proseguire nell’integrazione dei nuovi acquisti, facendo esordire dal primo minuto Pjanic e Higuain per una Juve 2.0 che la prossima settimana debutterà in Champions League contro il Siviglia. Nelle prime due giornate un infortunio del bosniaco e il ritardo di condizione del centravanti argentino, che non gli ha comunque impedito di segnare il gol partita con la Fiorentina, hanno messo il bastone tra le ruote al tecnico bianconero, costringendolo a ‘ripiegare’ sull’usato garantito.

La Juventus ha sfoggiato grande solidità riuscendo a riprendere in mano la partita con la Fiorentina e mostrando solidità contro la Lazio, superata da un lampo di genio di Khedira. Nella pausa riservata alle nazionali, Higuain ha lavorato duramente e ha potuto riabbracciare in anticipo il suo nuovo compagno di reparto, il connazionale Dybala. I due hanno mostrato grande affiatamento fuori dal campo, lasciando ben sperare gli appassionati bianconeri, ansiosi di vedere finalmente in campo la coppia dei sogni. Diverso lo stato d’animo di Giorgio Chiellini, riassunto dal suo tweet nel post partita tra Italia e Israele: “Una serata no per me, per fortuna il nostro gruppo è stato formidabile portando a casa i tre punti”, sono state le parole del difensore, espulso per doppia ammonizione nella partita vinta dall’Italia per 3-1.

Respirare l’aria di Vinovo farà certamente bene al bianconero, apparso in difficoltà nel sistema di Ventura. Sfortunata anche la parentesi con l’Argentina di Dybala, rientrato prima in Italia a causa di una doppia espulsione. Da domani, giorno in cui rientreranno tutti i bianconeri impegnati in giro per il mondo, inizierà ufficialmente l’avvicinamento alla sfida con gli emiliani.

La sfida con la squadra di Di Francesco sarà un importante banco di prova in vista dell’esordio in Champions League, il 13 settembre con il Siviglia. In quell’occasione servirà la miglior Juventus e i nuovi arrivati dovranno dimostrare di essersi perfettamente inseriti nei meccanismi di gioco di Allegri. Perché l’obiettivo dichiarato, dopo i fuochi d’artificio del mercato, è “vincere tutto”.

To Top